Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Conflitto di interessi? Martinelli contro l'interrogazione parlamentare di Mallegni

Il vicesindaco di Carrara replica al senatore forzista: «Senti chi parla». Giannarelli: «Chiacchiere da bar»

politica polemica
Conflitto di interessi? Martinelli contro l´interrogazione parlamentare di Mallegni
Carrara - «Ringrazio il senatore Mallegni di tanta attenzione e di aver portato il mio nome fino a Roma, in Parlamento»: il vicesindaco Matteo Martinelli scherza così sull’interrogazione presentata dal parlamentare di Forza Italia che ha sollevato dubbi riguardo la presunta incompatibilità del vicesindaco assessore al bilancio e dipendente dell’Agenzia delle entrate. «Mi dispiace però che il senatore però sia male informato. E mi dispiace ancora di più rilevare nel suo attacco gravi lacune in merito alla conoscenza dell’ordinamento italiano e della legge fondamentale dello Stato, la Costituzione» prosegue Martinelli. Il vicesindaco ricorda che proprio la nostra carta fondamentale, già all’articolo 3, tutela il diritto dei cittadini a partecipare «all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese» e che tale diritto «non è comprimibile con motivazioni pretestuose come quelle sollevate da Mallegni». Quanto al decreto legislativo 165 del 2001 del testo unico sul pubblico impiego citato proprio dal senatore forzista, Martinelli precisa che il divieto «non ha nulla a che vedere con la mia situazione perché riguarda l’impossibilità per i dipendenti dell’Agenzia delle Entrate di svolgere attività di consulenza in ambito tributario a carattere privatistico, quali il commercialista, il consulente tributario o il centro elaborazioni dati per un contribuente». Il vicesindaco ricorda inoltre che nel momento stesso in cui è diventato assessore ha concordato con la sua Agenzia il trasferimento dall’ufficio controlli ad altro settore, «proprio per sgomberare il campo da qualsiasi possibile illazione». Secondo Martinelli, «è ormai evidente a tutti che gli attacchi di Mallegni e quelli analoghi arrivati nei giorni precedenti da altre forze di opposizione sono pretestuosi e mirano solo a denigrarmi, non solo nel mio ruolo di vicesindaco ma anche sulla mia professione. Questo dà la dimensione del basso livello politico a cui i partiti di minoranza sono scesi». Il numero due dell’amministrazione carrarese ammonisce poi il senatore: «Senti chi parla di conflitto di interessi: da parlamentare che fa anche l’assessore a Pietrasanta e da militante di un partito politico guidato da un editore di tv e giornali, Mallegni farebbe meglio a sorvolare». Il vicesindaco infine rende noto che alcune delle accuse che gli sono state indirizzate in questi giorni sono all’attenzione dei suoi legali per valutare l’ipotesi di diffamazione a mezzo stampa.

Intanto a sostegno del vicesindaco di Carrara arriva il consigliere regionale Giacomo Giannarelli. «Il senatore di Forza Italia Massimo Mallegni pensi a fare qualcosa di utile per il territorio e occuparsi dei cittadini di Pietrasanta che ancora oggi non hanno la certezza dell’acqua potabile”. «Mallegni – prosegue Giannarelli - dimentica di essere stato per anni al fianco del pluripregiudicato Silvio Berlusconi e adesso prova a farci la morale. La posizione del vicesindaco Martinelli è pienamente legittima e non vi è alcuna incompatibilità: questo è un dato di fatto oggettivo. Il resto – conclude Giannarelli – sono chiacchiere da bar dello sport e propaganda elettorale».
Sabato 26 gennaio 2019 alle 15:35:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News