LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Chiusura Marmotec, si riaccende il dibattito. Spediacci: "Chiediamo consiglio comunale straordinario"

Martinelli: "Responsabilità della precedente amministrazione". Vannucci: "Non si può liquidare il core business di IMM"

Chiusura Marmotec, si riaccende il dibattito. Spediacci: `Chiediamo consiglio comunale straordinario`
Carrara - Si riapre il dibattito sulla liquidazione di Marmotec. Al consiglio comunale di mercoledì 11 il consigliere Gianenrico Spediacci ha presentato un'interrogazione in merito: “Siamo preoccupati da una scelta non condivisibile nel metodo e neppure nella sostanza. In termini di metodologia, tale scelta sembra frutto di una comune decisione dell’amministrazione comunale e dei vertici di Imm. Ci saremmo aspettati, da parte di chi parla di casa di vetro e di partecipazione, una reale discussione sulla base di piani industriali definiti con numeri certi e non aleatori, con ragioni più valide di quelle asserite nella recente commissione consiliare, da noi fortemente richiesta, pena il far passare sotto silenzio una decisione così significativa.”

“Nel merito, riteniamo sbagliato che la società preposta alla realizzazione della programmazione e del marketing legata al settore lapideo liquidi la cancellazione di Marmotec solo come una volontà espressa da alcuni operatori. A quanto pare non si è minimamente provato ad aprire una discussione con tutti i soggetti istituzionali, sindacali e imprenditoriali sul futuro della fiera per provare ad individuare la strada per il futuro di Marmotec e per il futuro di Imm, proponendo invece soluzioni posticce ed avventuristiche. “

“Riteniamo altresì che i soggetti pubblici debbano essere il motore della pianificazione territoriale, e non limitarsi a subire decisioni prese più su logiche economiche che istituzionali. Pertanto invitiamo il sindaco Francesco De Pasquale ad uscire dal letargo istituzionale fin qui adottato come strumento della città, chiedendo se non ritenga doveroso sollecitare la programmazione di un consiglio comunale straordinario per affrontare, dati alla mano, una vera discussione sul futuro di Imm, a partire dal piano industriale”.

Il sindaco non ha risposto, dichiarandosi offeso dall’espressione “letargo istituzionale”. L’assessore Alessandro Trivelli ha spiegato: “La Marmotec non è stata cancellata, ma ripensata dalla dirigenza in una forma diversa; visti i risultati degli ultimi anni, non era più possibile portarla avanti per com’è stata concepita fino ad oggi. La nuova forma ci sarà comunicata dai vertici della Imm”.

“Abbiamo letto sul giornale che si abolirà una fiera che è il core business di un’azienda molto onerosa – ha commentato Andrea Vannucci – col Comune di Carrara come principale azionista. Possibile che non vi sia una parola da parte dell’amministrazione? Imm avrebbe dovuto garantire le politiche di sviluppo e di promozione del settore lapideo. Siamo consapevoli delle difficoltà, ma non si può liquidare un soggetto malato ammazzandolo. Su quest’argomento bisogna che ci sia in quest’assise un sussulto di dignità.

“Non mi sono chiari quando siano stati i sussulti di dignità del suo partito negli ultimi anni – ha ribattuto il vicesindaco Matteo Martinelli – abbiamo perso una parte della Imm; da quando noi ci siamo insediati il “socio di maggioranza” non è mai stato convocato in un’assemblea. La fusione tra Carrarafiere e Imm è stata decisa da voi di concerto con la Regione Toscana, a guida PD. Nel consiglio di amministrazione di Imm attualmente ci sono elementi nominati da giunte di sinistra.. L’amministrazione gestisce oggi uno dei tanti disastri che ci hanno lasciato”.

“Nessuno ha contestato che la riunificazione tra Imm e Carrarafiere fosse una scelta obbligata – ha osservato Vannucci – ho detto che è grave, ma la colpa non è vostra. Io sono l’unico che abbia detto che su quanto si è fatto prima i nostri cittadini hanno già espresso il loro giudizio. Adesso però non si può andare avanti con la litania “quelli di prima…”, tocca a voi proporre qualcosa di nuovo”.
Domenica 15 ottobre 2017 alle 15:25:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




FOTOGALLERY



VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News