Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Bernardi (Alternativa per Carrara): «Scaletti mistifica la realtà»

Oggetto del comunicato l'area verde Elena Guadagnucci di Avenza

Bonifiche e salute
Bernardi (Alternativa per Carrara): «Scaletti mistifica la realtà»
Carrara - "Sarah Scaletti, l’assenteista assessore all’ambiente grillina, mette il cappello sul lavoro degli altri". Lo sostiene Massimiliano Bernardi di Alternativa per Carrara che sulla bonifica dell'area verde “Elena Guadagnucci” di Avenza afferma che il merito è della precedente amministrazione di Carrara, l'amministrazione Zubbani, che "nonostante che non fossero emersi dati allarmanti dai campionamenti effettuati da parte dell'Asl" nel 2012 avrebbe finanziato un approfondimento a scopo cautelativo per la salute pubblica.

"Detta procedura - sostiene Bernardi - individuò la presenza di scarti edili e sacchetti di plastica sotto un substrato di ghiaia e limo del torrente Carrione, forse dovuti all'interramento misto di rifiuti di vario genere del sottostante rifugio antiaereo, effettuato circa alla metà degli anni 60 . Dopodiché, in quanto il sito era appartenente alla categoria di “verde pubblico", vennero alla luce anche valori che allarmarono l'azienda Asl, la quale nel 2013 tramite Arpat aveva provveduto a campionarie l'area rilevando un “potenziale stato di contaminazione “sotto il terreno. A seguito di ciò l'amministrazione Zubbani predisponeva il “Piano delle indagini ambientali"ed Arpat nel 2014 dette parere favorevole all’esecuzione alla caratterizzazione svoltasi a far data dal Giugno 2017".

"Va da sé che l’amministrazione grillina, visto lo stato dell'arte ad un mese dal proprio insediamento, avesse l'obbligo a proseguire l’iter iniziato. Quindi è altamente mistificatorio da parte di Scaletti prendersi i meriti solo per aver ottemperato pedissequamente al proseguimento dell'iter già avviato dall’amministrazione di “quelli di prima” ed aver attuato obbligatoriamente provvedimenti necessari ed urgenti per la messa in sicurezza dell’area".

"L’Assessore che non si presenta mai a relazionare in Consiglio Comunale sui dati e sulla situazione dell' area SIN/ SIR, ma neanche su altre situazioni di interesse ambientale, fa di tutto per apparire sulla stampa, dichiarando di essere riuscita a conseguire il risultato della bonifica del verde pubblico della Grotta, dopo due anni di intenso lavoro".

"Per ora, per quanto attiene all'area verde “ Elena Guadagnucci", nonostante gli spot mediatici, c'è l’approvazione di un progetto esecutivo e quindi armati di pazienza e spirito positivo aspettiamo le prossime esternazioni sulla stampa dell’assessore per valutare il resto. Aspettiamo e confidiamo anche che, a tutela della salute pubblica, venga velocemente effettuata la bonifica delle aree inquinate, progetti che avrebbero bisogno di più attenzione da parte dell’assenteista assessore all'ambiente del Comune di Carrara".

In relazione a quanto dichiarato da Bernardi, l'amministrazione comunale di Carrara fa sapere che la risposta dell'assessore all'ambiente Sarah Scaletti al consigliere era già stata fornita nel corso della conferenza stampa di cui abbiamo parlato QUI.
Domenica 5 gennaio 2020 alle 20:09:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Chi è il miglior giocatore della Pontremolese?






















Chi è il miglior giocatore della San Marco Avenza?








































Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News