LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Ballottaggio, chi vincerà? Ecco i possibili scenari

Abbiamo valutato le ipotesi sulla base dei risultati del primo turno e delle dichiarazioni dei candidati esclusi dal duello finale

Ballottaggio, chi vincerà? Ecco i possibili scenari
Carrara - Con l’ultima dichiarazione di Andrea Vannucci che ha scritto esplicitamente il suo non-appoggio al candidato ufficiale del Pd, Andrea Zanetti, le cose si mettono bene per il Movimento 5 Stelle e Francesco De Pasquale. Infatti, se Zanetti vuole sperare di vincere, dovrebbe ottenere tutti i voti, o una buona parte, presi al primo turno da Vannucci e Spediacci. Ma, come sappiamo, anche quest’ultimo ha dichiarato senza mezzi termini che non appoggerà Zanetti al ballottaggio. Gli elettori dei due candidati di centrosinistra seguiranno l’indicazione dei loro leader? La risposta a questa domanda è molto probabile che sarà quella che determinerà il nome del prossimo primo cittadino. Abbiamo ipotizzato alcuni scenari.

Scenario n. 1 | Gli elettori di Vannucci e Spediacci non votano Zanetti e votano al 50% per De Pasquale e 50% scheda bianca o annullano; gli elettori di Lorenzoni (candidato del centrodestra) e di Ilaria Paladini, come dichiarato, votano scheda bianca o annullano; gli elettori di Claudia Bienaimé e Alessandra Caffaz votano De Pasquale, come hanno indicato ai propri sostenitori .
In questo caso De Pasquale dal 27,27% di partenza salirebbe al 47,14%, mentre Zanetti resterebbe al suo 25,28%. E, per il fatto che le schede nulle o bianche non concorrono al risultato finale, il candidato pentastellato risulterebbe eletto.

Scenario n. 2 | Gli elettori di Vannucci e Spediacci votano al 50% per Zanetti e al 50% per De Pasquale; gli elettori di Lorenzoni e di Ilaria Paladini, come dichiarato, votano scheda bianca o annullano; gli elettori di Claudia Bienaimé e Alessandra Caffaz votano De Pasquale, come hanno indicato ai propri sostenitori .
In questo caso De Pasquale dal 27,27% di partenza salirebbe al 47,14%, mentre Zanetti dal suo 25,28% arriverebbe al 37,24%. E anche in questa ipotesi il candidato pentastellato risulterebbe eletto.

Scenario n. 3 | Gli elettori di Vannucci e Spediacci votano al 50% per Zanetti e al 50% per De Pasquale; gli elettori di Lorenzoni e di Ilaria Paladini, danno al 50% il voto a De Pasquale e al 50% annullano o votano scheda bianca (riteniamo questo uno scenario probabile perché Lorenzoni e Paladini si sono presentati come molto critici verso il centrosinistra di governo di Carrara, rappresentato oggi da Zanetti, e quindi una parte potrebbe votare De Pasquale); gli elettori di Claudia Bienaimé e Alessandra Caffaz votano De Pasquale, come hanno indicato ai propri sostenitori .
In questo caso De Pasquale dal 27,27% di partenza salirebbe al 54,61%, mentre Zanetti dal suo 25,28% arriverebbe al 37,24%. E anche in questa ipotesi il candidato pentastellato risulterebbe eletto.

Scenario n. 4 | Gli elettori di Vannucci e Spediacci votano al 50% per Zanetti e al 50% votano scheda bianca o annullano; gli elettori di Lorenzoni e di Ilaria Paladini, danno al 50% il voto a De Pasquale e al 50% annullano o votano scheda bianca (riteniamo questo uno scenario probabile perché Lorenzoni e Paladini si sono presentati come molto critici verso il centrosinistra di governo di Carrara, rappresentato oggi da Zanetti, e quindi una parte potrebbe votare De Pasquale); gli elettori di Claudia Bienaimé e Alessandra Caffaz votano De Pasquale, come hanno indicato ai propri sostenitori .
In questo caso De Pasquale dal 27,27% di partenza salirebbe al 42,65%, mentre Zanetti dal suo 25,28% arriverebbe al 37,24%. E anche in questa ipotesi il candidato pentastellato risulterebbe eletto.

Scenario n. 5 | Gli elettori di Vannucci e Spediacci votano al 100% per Zanetti; gli elettori di Lorenzoni e di Ilaria Paladini, come dichiarato, votano scheda bianca o annullano; gli elettori di Claudia Bienaimé e Alessandra Caffaz votano De Pasquale, come hanno indicato ai propri sostenitori .
In questo caso De Pasquale dal 27,27% di partenza salirebbe al 35,18%, mentre Zanetti dal suo 25,28% arriverebbe al 49,18%. In questa ipotesi, poco probabile viste le dichiarazioni di Vannucci e Spediacci, il candidato del Partito Democratico risulterebbe eletto.

Scenario n. 6 | Gli elettori di Vannucci e Spediacci votano al 50% per Zanetti e al 50% per De Pasquale; gli elettori di Lorenzoni e di Ilaria Paladini, votano al 50% per De Pasquale e al 50% per Zanetti; gli elettori di Claudia Bienaimé e Alessandra Caffaz votano De Pasquale, come hanno indicato ai propri sostenitori .
In questo caso De Pasquale dal 27,27% di partenza salirebbe al 54,61%, mentre Zanetti dal suo 25,28% arriverebbe al 44,71%. In questa ipotesi avrebbe la meglio De Pasquale.

Gli scenari potrebbero essere, ovviamente, molti altri. Le sfumature sono infinite. Il cosiddetto “disclaimer” finale è infatti necessario: le ipotesi che abbiamo descritto sono solo frutto di un ragionamento basato su quello che è stato il primo turno e sulle dichiarazioni di voto dei candidati esclusi dal ballottaggio che sono seguite. E poi c’è l’incognita dell’affluenza e delle astensioni.
Venerdì 23 giugno 2017 alle 21:35:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News