Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Restituite il Dora al turismo o scendiamo in piazza»

Ancora polemiche sulla decisione di accogliere migranti a Carrara

«Restituite il Dora al turismo o scendiamo in piazza»
Carrara - Gianni Musetti interviene sul tema accoglienza dei migranti all'Hotel Dora. E attacca la giunta grillina, rea di non «assumersi responsabilità». «Le scuse dell'assessorato al sociale e della giunta comunale - esordisce - sono solo la dimostrazione della loro incapacità ed inadeguatezza a guidare il timone della città».

«Su Sprar il Sindaco e l'assessore erano informati da tempo di questa situazione - sostiene Musetti - Essi non dicano che l'amministrazione non ha colpe se un albergo privato è stato adibito all'accoglienza migranti per i seguenti semplici motivi: il sindaco è informato preventivamente dal Prefetto di ogni disponibilità a tale accoglienza e lo stesso è dovuto a monitorare ogni situazione di questo genere. Sia prima che durante il servizio, anche se questo è sottoscritto in convenzione prefettizia».

Secondo Musetti l'accoglienza dei migranti all'hotel Dora è strettamente collegata al tema dell'ordine pubblico e della sicurezza del Comune, per tanto, responsabilità, oltre che della Prefettura, del primo cittadino: «il sindaco è direttamente responsabile della sicurezza pubblica e spetta ad esso segnalare situazioni che possono inficiare la medesima in ogni modo».

Nella nota Musetti attacca la giunta chiedendo che si assuma «responsabilità oggettive», e illustra come secondo lui si dovrebbe comportare un sindaco nella gestione di questa vicenda. «Le linee territoriali di promozione turistica e di tutela storica, artistica e addirittura commerciali, sono date dall'amministrazione e il sindaco può intervenire preventivamente rispetto le linee e le decisioni del consiglio comunale con atti di ordinanza sindacale. Questo per dire, che oltre le scuse, esistono le responsabilità oggettive che, come in ogni altro Comune, avrebbero fatto saltare sulla sedia un sindaco che, pochi minuti dopo aver appreso la notizia, avrebbe, da prima convocato proprietà e vecchi e nuovi gestori, e successivamente, se non fosse bastato, avrebbe ordinato il divieto di fare accoglienza di richiedenti asilo in strutture turistiche che insistono nel centro storico, con la ovvia motivazione di garantire l'immagine e la destinazione turistica alberghiera che è naturalmente dovuta per un centro cittadino. Ma a Carrara, proprio dove non sussisteva più un solo hotel se non quello in oggetto, il sussulto del primo cittadino si sarebbe dovuto trasformare in uno sgomento. Invece di recuperare si lascia tutto al caso e alle solite risposte alle mie denunce del tipo: "mani in alto, noi non sapevano nulla". Non mi sarei stupito se avessero anche detto " è colpa di chi ci ha preceduto", ormai un leitmotiv di questa giunta comunale. Ma a questo si aggiunge anche il fatto che l'associazione medesima e la proprietà abbiano richiesto di aumentare il numero di posti dell'hotel da 24 a 40, richiesta inoltrata agli uffici comunali proprio per accogliere ancora più migranti. Neppure questo sapevano gli assessori e il sindaco grillino?. Ma questo del Dora non sarà l'ennesimo articolo sulla stampa senza seguito. O si rimedia e si trasferiscono da un altra parte, o con la cittadinanza e i commercianti di Carrara centro siamo pronti a manifestare per difendere l'ultimo hotel della città e per gridare basta all'omicidio seriale del nostro centro storico. Ognuno prenda una posizione e decida da che parte stare».
Domenica 14 ottobre 2018 alle 14:06:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Sei favorevole o contrario all'erogazione del reddito di cittadinanza per i più poveri?

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News