Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 23.19 del 13 Dicembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Nel Poc non si parla di rischio idraulico. Referendum sul nuovo polo scolastico»

La denuncia di Rifondazione Comunista. Marchini annuncia una consultazione popolare per la nuova struttura di viale da Verrazzano

Marina di Carrara
«Nel Poc non si parla di rischio idraulico. Referendum sul nuovo polo scolastico»
Carrara - Nel Poc non si parla di rischio idraulico. Questa la denuncia di Rifondazione comunista, che aggiunge: i cittadini non siano stati sufficientemente informati delle assemblee pubbliche sul tema. L'ultimo incontro nell’ambito del processo di accompagnamento alla redazione del piano operativo si è tenuto martedì 20 novembre alle ore 17.30. Il dibattito riguardava “rischi, vulnerabilità, cura del territorio e adattamento climatico”.

"Dall’ultimo incontro sono emerse posizioni molto ambigue – ha dichiarato il coordinatore comunale Piero Marchini – Quel che mi colpisce di più è l’assenza colpevole di tutto quanto riguardi il rischio idraulico. Non vi è traccia d’interventi sui fossi: l’asta del Parmignola, la Fossa Maestra, Bocca di Magra, il fosso della Macchia. I ponti sul Carrione, che sono di competenza della Regione, sono stati tutti alzati e adeguati al livello delle portate duecentenali; quelli sui fossi non hanno mai subito alcun adeguamento." Nel piano operativo manca qualsiasi tipo di strategia relativa alle tombature, prosegue Marchini: "Ricordo che il canale Macchia che attraversa via Bassa, Via Rinchiosa, via Bigioni e via Bulderini è completamente tombato. Ci si dimentica poi che il consorzio di bonifica non è in grado di pulire adeguatamente i fossi poiché per le costruzioni non viene rispettata la distanza prevista per legge di almeno quattro metri dagli argini. Non è stata individuata una zona umida per l’esondazione guidata dei fossi, che in realtà esiste già: è quella che va dal muraglione del Parmignola alla Fossa Maestra e dall’autostrada a via Battilana."
Un capitolo a parte riguarda l’emissione di CO2 e polveri sottili: "Diciamo che servono più alberi – commenta Marchini – Poi però si autorizza lo spostamento di una scuola da villa Ceci, una zona alberata di pregio, davanti al porto, dove ostacolerebbe il deflusso delle acque." Rifondazione promette di indire un referendum se Piazza 2 giugno non farà marcia indietro sul polo di viale da Verrazzano.

Rifondazione ritiene poi che le assemblee pubbliche sul piano operativo siano state poco pubblicizzate. "Se passa il messaggio che le assemblee vengono fatte per obbligo di legge ma senza informare adeguatamente i cittadini – ha commentato l'ex consigliere Massimo Menconi – è inutile parlare di trasparenza. Con Fazzi Contigli erano le circoscrizioni a funzionare da cinghia di trasmissione tra la cittadinanza e la giunta. Poi sono venuti i consigli dei cittadini: imperfetti quanto lo si vuole, ma non certo da abolire in tronco. Sul Poc si poteva ricorrere al volantinaggio e invitare le forze politiche a partecipare. Quando sarà consultabile, analizzeremo pezzo per pezzo il piano operativo e invieremo le nostre osservazioni," conclude Menconi.
Sabato 24 novembre 2018 alle 17:01:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

A Massa tutte le sedute di Consiglio comunale si apriranno con l'inno nazionale. Sei favorevole o contrario?

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News