Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 06.38 del 21 Febbraio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Le riunioni per abbattere il Monoblocco sono una vergogna» | Video

Il toccante intervento della signora Landi in Consiglio Comunale. Durissimi i comitati

i nodi della sanità
Carrara - Il Consiglio comunale speciale dedicato al Monoblocco si è aperto in una sala consiliare particolarmente gremita e fremente. Prima del discorso del sindaco Francesco De Pasquale gli esponenti dei comitati e un membro del pubblico.

GLI INTERVENTI DEI COMITATI
“Creiamo a Carrara una cittadella della salute che ampli la gamma dei servizi sanitari mantenendo la struttura del Monoblocco”: così Blasco Bonito del comitato della salute pubblica nel consiglio comunale straordinario dedicato al Monoblocco. “Per valorizzare i vecchi ospedali possiamo appellarci al decreto Balducci, cominciando dall'ex Ospedale e dalle altri edifici di Monterosso. La ristrutturazione del Monoblocco può essere un’occasione. Siamo contrari alla costruzione di di altre strutture o all'affitto di prefabbricati.”

“Non abbatterete il Monoblocco”: si è concluso in uno scroscio di applausi l’intervento del presidente del comitato di Primo soccorso Paolo Biagini. “Le persone non si faranno abbattere come i pini di Marina.” Biagini ha affermato che il comitato proseguirà con la raccolta firme. E ha puntato il dito contro l’ investimento di milioni di euro sulla struttura in vista della sua inaugurazione il 25 gennaio 2017. “Non si parli di abbattimento – ha ammonito Biagini – si ristrutturi piuttosto fendo rendicontazioni e cronoprogrammi certi, non come quello propinatoci dal dottor Biselli. I servizi vanno potenziati, sperando amministrazione non ne abbia svenduti già altri, come dermatologia. Il nuovo primario parla di operare al NOA: alla faccia del PAL!” Il presidente del comitato Primo soccorso ha battuto anche sulla necessità di assumere nuovo personale e sulla scarsa qualità del trasporto pubblico.

IL PUBBLICO
Dal pubblico è intervenuta la signora Giuseppa Landi, 76 anni, commerciante: “Una mia amica ha avuto un malore ed è arrivata al NOA già morta. Io non voglio nemmeno andarci se mi sento male, preferirei piuttosto morire per strada.” Giuseppa è stata accompagnata in consiglio comunale da sua nipote Daniela Tarabella, cassiera all’Esselunga. “Il sindaco non mi riceve mai – ha lamentato – parlargli è difficile. Io ho avuto cinque operazioni al Monoblocco dove mi hanno letteralmente salvato la vita. A Carrara abbiamo bisogno di un pronto soccorso, per i cavatori e per noi.” E sulla struttura del NOA: “Lì dentro si soffoca”. Le riunioni per abbattere il monoblocco? “Sono una vergogna per Carrara,” ha concluso Landi.
Mercoledì 13 novembre 2019 alle 16:58:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video

12/11/2019 - Monoblocco, il Consiglio comunale dedicato



Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News