Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

"Imm senza Marmotec implementerà i servizi. Puntiamo al pareggio finanziario nel 2018"

I vertici parlano della trasformazione e dell'accordo con Verona.Vannucci: "Siamo stati informati a cose fatte"

`Imm senza Marmotec implementerà i servizi. Puntiamo al pareggio finanziario nel 2018`
Carrara - Il direttore generale di Imm Luca Figari e il presidente del consiglio d’amministrazione Fabio Felici hanno presentato in commissione marmo le linee provvisionali programmatiche di Imm per il 2018, approvate in assemblea circa due settimane fa. I vertici di Imm prevedono di raggiungere il pareggio finanziario nel corso del prossimo anno.

“Il mercato delle fiere a livello nazionale è in crisi del 2009 – ha spiegato Figari – Tutti i soggetti fieristici nazionali annaspano, secondo i dati Aefi, a eccezione dei poli di Verona, Rimini-Vicenza e Parma che hanno ricevuto grossi investimenti da parte dei soci. La Imm prima della recessione raggiungeva circa i 7 milioni di euro di fatturato e organizzava una fiera di grande richiamo, che oggi è divenuta insostenibile”.

“Abbiamo cercato di riposizionare l’azienda sul mercato implementandone i servizi.” In cosa si trasformerà dunque l’Internazionale marmo e macchine, abbandonata la vocazione fieristica? “Siamo diventati un’agenzia formativa impegnata nella ricerca dei bandi. Siamo inoltre capofila del distretto tecnologico: prevediamo che il nostro laboratorio aumenti del 25% il suo fatturato nel 2018. Implementeremo lo sviluppo della start-up arena, fornendo assistenza alle giovani aziende. Ci è stato commissionato uno studio dalla Regione Toscana relativo alle problematiche di escavazione, sostenibilità e svilupp di mercato. Pensiamo alla possibilità d’identiifcare il marchio “marmo di Carrara” e a un progetto di marketing mirato al decremento della quantità escavazione e all’aumento del valore medio del materiale. Nel 2018 si terrà il nuovo evento di Carrara2: abbiamo già incontrato aziende e industriali per sviluppare insieme il nuovo format della fiera diffusa, che è stato accolto con favore.

Felici ha ulteriormente approfondito la questione: “Tra la capitalizzazione dei soci, la cessazione dell’attività e il mantenimento del livello occupazionale per altre vie abbiamo scelto quest’ultima soluzione. Non possiamo paragonarci a Verona coi suoi 80 milioni di euro di fatturato. Abbiamo proposto alla regione di coordinare tutti gli osservatori di ciascun Comune. Consolideremo i prodotti fieristici che abbiamo, come la 4x4 fest.” Sulle trattative con Verona, il presidente del cda ha aggiunto: “Vorrei che andassimo a quella fiera presentandoci come Carrara, non come Imm. Sto cercando di acquistare un’area per i piccoli operatori locali che frequentano la fiera senza una sede. Vorremmo poi creare una collaterale, un premio riferito al brand marmo di Carrara. L’idea è servirci del tramite di Verona anche per i contatti con l’estero.”

Il consigliere d’opposizione Andrea Vannucci ha posto ai dirigenti un’obiezione di metodo, prima ancora che di merito: “Non è possibile che le linee programmatiche previsionali ci vengano presentate dopo che sono state votate, che il consiglio comunale venga a sapere tutto a cose fatte. Ritengo poi che dismettere una fiera senza nemmeno parlarne sia stato un errore. Com’è un errore metterci “in bocca” a Verona: le stiamo vendendo il nostro marchio. Possiamo pensare a un futuro distrettuale al cui centro si collochi Carrara, oppure cedere a Verona la funzione di rappresentanza e gestione delle politiche del marmo: la nostra fiera uscirà stritolata. Questa strada era già stata imboccata quando la fiera è stata biennalizzata senza condizioni.” Vannucci ha aggiunto: “Non prenderò più a commissioni in cui si discute di decisioni già prese. “

Martedì 19 dicembre 2017 alle 19:37:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Spiaggia libera o stabilimento balneare?
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News