Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 07.00 del 6 Luglio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«I grillini sfuggono alle responsabilità politiche»

«I grillini sfuggono alle responsabilità politiche»
Carrara - "L'arroganza e l'incapacità che hanno portato la maggioranza grillina ad un clamoroso dietrofront rappresentano il punto più basso raggiunto dall'amministrazione De Pasquale che, con questo passaggio, ha davvero toccato il fondo". Duro attacco rivolto all'amministrazione di Carrara guidata da Francesco De Pasquale da parte di diversi partiti di opposizione: Partito Democratico, Partito Socialista, Partito Repubblicano, Insieme per Carrara, Italia Viva e Alternativa per Carrara.

"Il M5S - si legge nella nota stampa sottoscritta dai partiti - ha imposto la convocazione di un consiglio comunale ordinario per discutere Bilancio Consuntivo aggiungendo all'ordine del giorno, in maniera furbesca, diversi punti: PABE, Regolamenti degli Agri Marmiferi, IMM, Ricognizione dei Beni Estimati, ignorando le proteste politiche e procedurali dell'opposizione.

Se avessimo l'abitudine di ragionare come i grillini, gente avvezza alle dietrologie, dovremmo chiederci il perché di tanta fretta e di una procedura così irrituale e dovremmo darci risposte poco lusinghiere per la maggioranza che amministra Carrara. Non contento di aver toccato il fondo il Capogruppo grillino ha iniziato alacremente a scavare cercando di gabellare l'imbarazzante retromarcia come una scelta politica ponderata frutto, invece, di verifiche istituzionali imposte dall'opposizione che ha immediatamente sollevato fortissimi dubbi di regolarità del procedimento, emersi anche all'interno della stessa maggioranza.

La procedura scelta dalla maggioranza poteva esporre infatti l'Amministrazione ad un potenziale ricorso e alla invalidazione di un Consiglio sul Bilancio con conseguenze disastrose dal punto di vista politico.

Non si può trasformare il Consiglio Comunale in un luogo in cui calpestare, a colpi di maggioranza, anche le più elementari norme di svolgimento dell'Assemblea.

Non sfugge a nessuno che, in questi mesi, le regole imposte dall'emergenza COVID sono state regolarmente "sfruttate" per far passare in consiglio atti molto discutibili e soprattutto in netto contrasto con la "rivoluzione grillina" annunciata nel 2017 che proclamava ai quattro venti parole poi costantemente disattese come trasparenza e partecipazione.

È evidente a tutti che la volontà di svolgere un consiglio comunale per approvare, senza discussione e senza la presenza dei cittadini, provvedimenti di assoluta importanza per l'economia e la vita sociale della Città è stato un maldestro tentativo di sfuggire alle responsabilità politiche da parte di un'Amministrazione e di una maggioranza in perenne confusione.

In questi tre anni il movimento 5Stelle è passato da ruolo di riempisala, che aizzava la popolazione alla protesta spesso e volentieri degenerata, ad un ruolo di buttafuori trasformandosi da tutore della legalità in banditore del gioco delle tre carte.

Sarà una settimana memorabile in cui questa maggioranza, dopo tre anni di nulla e di ritardi tanto inaccettabili quanto dannosi, mostrerà concretamente la propria inettitudine.

Quella che avrebbe dovuto essere la settimana che doveva segnare una svolta per la città è iniziata invece con una figura meschina che non potrà essere liquidata con il solito e ormai pretestuoso: "è colpa di quelli di prima", perché responsabilità politiche, inettitudini amministrative e inadempienze procedurali sono totalmente a carico dell'Amministrazione e della maggioranza che la sostiene".


Sabato 27 giugno 2020 alle 20:05:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Contagi e vittime sono in calo da tempo in Italia e i numeri del Covid sono quelli che si registravano a febbraio nei primissimi giorni della futura pandemia. Voi quali sensazioni avete oggi?


















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News