Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Ctt licenzia i dipendenti, ma gli utenti aspettano il bus al freddo»

I socialisti di Carrara: «I cittadini diretti ai paesi a monte continuano ad attendere gli autobus subendo le intemperie di questi giorni sul piazzale dell’ospedale dove non esiste il minimo riparo

«grave situazione»
«Ctt licenzia i dipendenti, ma gli utenti aspettano il bus al freddo»
Carrara - «Mentre Ctt Nord licenzia una decina di dipendenti (accusati di aver rubato gasolio e pezzi di ricambio, ndr) nel più totale silenzio, gli utenti degli autobus diretti verso i paesi a monte continuano ad attendere i mezzi subendo le intemperie di questi giorni sul piazzale dell’Ospedale dove non esiste il minimo riparo, con la prospettiva di non poter salire sui bus solo a pochi muniti dalla partenza». Lo afferma la sezione Carrara-Monti del Partito socialista.

«È una situazione particolarmente grave ed è l’esempio più concreto del disinteresse sia dell’azienda di trasporto pubblico sia dell’amministrazione verso quanti subiscono pesanti disagi senza avere alcuna rassicurazione a parte le balbettanti dichiarazioni e tiepide promesse.
Come più volte ricordato è già stato realizzato un capolinea moderno e funzionale nell’area Ex Montecatini con ingresso e uscite in via del Cavatore e via Don Minzoni, in grado di rispondere perfettamente alle necessità degli utenti ma non si comprende perché non lo si voglia utilizzare.
Riteniamo sia lecito interrogarsi sul perché CTT Nord, ha abbandonato il territorio trasferendo parte del personale tecnico e amministrativo in altre città se intenda continuare in questo irresponsabile atteggiamento che impoverisce i servizi e penalizza fortemente il territorio ed in particolare Carrara. Gli attuali amministratori dell’azienda di trasporti sanno perfettamente che i cittadini di Carrara sono fra i maggiori utilizzatori del servizio pubblico e, con i biglietti e abbonamenti, pagano in misura molto maggiore rispetto ad altre località assicurando importanti introiti alle casse dell’azienda che, da parte sua, non solo non investe, ma danneggia pesantemente gli utenti e il territorio. Il capolinea di Carrara all’ospedale, privo dei servizi più elementari che penalizzano i cittadini e gli stessi dipendenti, è l’esempio evidente di una politica aziendale che riscuote a Carrara per investire altrove».

«Qualcuno dovrà spiegare, prima o poi, – affermano i socialisti – perché, pur avendo a disposizione una sede già pronta per il capolinea l’azienda preferisce promettere fumosi interventi su uno spazio inadeguato e inospitale come il piazzale del Monoblocco anziché spendere pochi spiccioli per rendere operativa una sede degna di questo nome. È altrettanto difficile comprendere l’atteggiamento del Sindaco di Carrara che, come al solito, si guarda bene dall’assumere una qualsiasi iniziativa, forse perché aspetta la primavera per uscire dal letargo o forse perché si sta baloccando con un progetto di capolinea alla stazione di Avenza forse pronto fra qualche decennio, mentre i cittadini aspettano al freddo. Su questi problemi, non certo insormontabili, un Sindaco dovrebbe avere una capacità di intervento immediato e risolutivo mentre stando alle ultime infelici esternazioni, il primo cittadino sembra più interessato a discettare di medicina e chirurgia anziché di trasporto locale e di servizi pubblici».
Martedì 12 febbraio 2019 alle 10:26:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News