Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Contributo straordinario affitti, i 5 Stelle non raccontino bugie»

«Contributo straordinario affitti, i 5 Stelle non raccontino bugie»
Carrara - "Amministratori 5 Stelle, non diteci più bugie né tanto meno fate più omissioni". Così Massimiliano Bernardi di Alternativa per Carrara interviene riguardo alla recente proposta da del contributo straordinario per gli affitti, attaccando la giunta pentastellata. "Con l’emergenza sanitaria economica e sociale, un intero popolo chiede che le Istituzioni non siano bugiarde e che siano trasparenti, sincere e generose di verità. Ma invece, ecco l’annuncio spot dell'Assessore al Sociale Anna Galleni, che informa di avere proposto alla giunta comunale di deliberare per assegnare contributi economici “straordinari” a sostegno del pagamento del canone di locazione, colpiti dalla crisi economica causata dell’epidemia di Covid-19. La Galleni però omette di informare debitamente i cittadini che la delibera recepisce semplicemente disposizioni e "finanziamenti" emessi dalla Regione Toscana.

Nondimeno osservo - aggiunge Bernardi - nel merito delle “Misure emergenza Coronavirus”, che l'amministrazione De Pasquale non ha adottato nessuna strategia politica in autonomia, ma ha pedissequamente distribuito le mascherine acquistate dal governatore della Toscana Enrico Rossi, erogato i “buoni spesa” ottemperando al decreto della Protezione Civile, che li ha pure finanziati, ed ora ha recepito in Giunta il bando sui contributi affitto predisposto e confezionato dall’anno e finanziato con i fondi regionali. Confermiamo, purtroppo, di nuovo che, quando c’è la salute di mezzo, la fame e la paura del domani, perché è in gioco la nostra stessa esistenza, le bugie e le omissioni non sono possibili, non sono accettate e non sono lecite, soprattutto se sono finalizzate a riacquistare il consenso elettorale perso.

Quindi, vista la Delibera della Giunta Regionale Toscana n. 442 del 31 marzo 2020, che approva la Misura straordinaria del canone di locazione in contrasto all'emergenza economica Coronavirus, la domanda di interesse politico da parte dell'opposizione è: ma da dove provengono i soldi? La certezza è che non provengono da “nuovi finanziamenti per emergenza Coronavirus” emessi con i fondi propri di Bilancio comunale che, tra l'altro era stato approvato in anticipo rispetto a tutta Italia perché si diceva avrebbe potuto permettere al Comune di approvare misure a favore dei cittadini, tra l'altro ad oggi non sono ancora pervenute. Le risorse di aiuto invece sono quelle messe in campo dalla Regione Toscana, “Risorse regionali per l’integrazione dei canoni di locazione”, per un importo pari a € 1.580.537,81 e “Misure di sostegno alla locazione finalizzate alla prevenzione degli sfratti finanziate con risorse regionali” per un importo pari a € 330.307,56.

Inoltre la delibera regionale - evidenzia il consigliere - consente ai Comuni di utilizzare le risorse del “Fondo nazionale morosità” assegnate con decreto regionale 3866 del 5 Marzo 2029 e quelle non utilizzate nel corso del 2019, e già destinate dai comuni stessi all’integrazione per l’annualità 2020 che già sono nelle disponibilità del Comune, oltre al finanziamento storico da parte dell'Ente. Apprezzo al contempo le parole dell'Assessore Galleni rivolte ai dipendenti del Settore Sociale e servizi abitativi che davvero stanno dimostrando molta professionalità, abnegazione e un forte spirito di comunità che va ben oltre i doveri di dipendenti pubblici.

A tutti loro - conclude Bernardi - che conosco e stimo personalmente, mando un forte ringraziamento pubblico in quanto, se è pur vero che forse dall’esterno è difficile percepire qual è la mole di lavoro che stanno svolgendo, questo impegno e questa professionalità che emerge sono frutto dall'esperienza e dalla competenza acquisita in anni di duro e di gestione del settore che, proprio sulle emergenze, è sempre stato in prima linea. Non certamente dalla situazione gestionale, praticamente inesistente, in cui il Sociale e la Casa si sono ritrovati negli anni dell'amministrazione 5 Stelle. Tanta tanta solidarietà a tutti i dipendenti del nostro comune che stanno aiutando con il loro prezioso lavoro la nostra città".
Mercoledì 22 aprile 2020 alle 22:39:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News