Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 14.10 del 12 Novembre 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Reddito di inclusione, a Carrara nuovo impiego per 83 cittadini

L'assessore Galleni: «Risultati inaspettati, frutto di collaborazione e investimenti in competenze»

i dati del report
Reddito di inclusione, a Carrara nuovo impiego per 83 cittadini
Carrara - 509 domande accolte nel Comune di Carrara su un totale di 1341 pervenute, 208 colloqui a cura di una Equipe multidisciplinare e avvio di progetti personalizzati di attivazione e inclusione sociale. L'assessore al sociale Anna Galleni ha presentato con soddisfazione i risultati dell Report Rei (Reddito di inclusione) relativo all'anno 2018: "Risultati sorprendenti, quasi inaspettati, che dimostrano che tramite spirito di collaborazione e unione di competenze si possono raggiungere importanti traguardi". Il percorso intrapreso dal Comune congiuntamente ai servizi sociali e al Centro per l'impiego ha condotto infatti all'assunzione di 56 cittadini, 24 dei quali a tempo determinato e 30 a tempo indeterminato. A questi si aggiungono i 27 inseriti nel percorso "Work experience", avviato grazie al Fondo povertà.

Ricordiamo che il Reddito di inclusione è la prima misura unica nazionale di contrasto alla povertà a vocazione universale e si compone di due parti: un beneficio economico erogato attraverso una Carta di pagamento elettronica e un progetto personalizzato di attivazione e inclusione sociale e lavorativa. E a proposito di tali progetti, l'assessore ha specificato: "Stiamo ribaltando la visione assistenzialistica dei Servizi Sociali rendendo le persone indipendenti attraverso progetti tarati su misura che valorizzino e attivino le loro risorse individuali. La maggior parte dei cittadini coinvolti in questi progetti appartengono alla fascia più debole e fragile, caratterizzata da deprivazione non solo economica ma anche sociale, che porta a una cronicizzazione dello stato di bisogno. Sottolineo lo straordinario lavoro della Equipe multidisciplinare, composta da un team di assistenti sociali e impiegati del Centro per l'impiego, che ha analizzato uno ad uno questi casi fornendo soluzioni su misura".

"L’obiettivo è de-cronicizzare almeno una parte delle persone che frequentano i Servizi Sociali rendendole consapevoli dei propri mezzi e dando loro l’occasione per sfruttarli", ha insistito il dirigente del settore Alessandro Mazzelli, sottolineando che i percorsi attivati hanno riguardato in molti casi l’intero nucleo famigliare con un’analisi 360° delle criticità.

Il Comune di Carrara ha avviato inoltre un progetto “matching e scouting” che offrirà la possibilità di condurre “work experience” in imprese del territorio ad un minimo di 30 fino ad un massimo di 50 persone. Ad oggi risultano inserite nel progetto di 27 persone, che, sommate alle 56 assunte a tempo determinato o indeterminato grazie ai progetti "su misura" intrapresi, portano a 83 il totale di coloro che hanno migliorato la propria situazione, ossia il 35,5% del totale.
Lunedì 29 luglio 2019 alle 20:23:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News