Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Imm, 800mila euro di perdita ma il risanamento dei conti funziona

I soci hanno dato il via libera al bilancio 2018 e al piano industriale di ristrutturazione. E Confindustria apre a nuove collaborazioni con Carrarafiere. Felici: «Ritorno a Marmotec? Non so dirlo»

tre fasi per tornare a crescere
Imm, 800mila euro di perdita ma il risanamento dei conti funziona
Carrara - Il 2018 di Imm si è chiuso con una perdita di 860mila euro, ma nel 2015 era di 1,9 milioni e negli ultimi anni l’azione di risanamento dei conti della partecipata di Comune di Carrara e Regione Toscana ha visto la riduzione di oltre metà della perdita d’esercizio. L’assemblea dei soci di Imm ha approvato ieri, giovedì, il bilancio 2018 e il piano industriale di risanamento che dovrà portare al pareggio finanziario entro la fine del 2020 e al pareggio economico subito dopo. Non solo numeri. Nel corso dell’assemblea i rappresentanti di Confindustria hanno aperto a un rafforzamento delle collaborazioni con Imm. Un segnale importante dopo il raffreddamento dei rapporti degli ultimi anni, in seguito allo stop di "Marmotec", la storica fiera del marmo.

«Gli industriali – ha commentato l’assessore regionale Stefano Ciuoffo in conferenza stampa – hanno rinnovato la loro disponibilità a essere parte della progettualità e ne siamo lieti. Col Comune – ha aggiunto – ci sono identità di vedute nonostante i confronti dialettici e sono fiducioso che la serietà di questo rapporto sia il fondamento per programmazioni serie e azioni incisive». Sulla stessa linea il commento del vicesindaco di Carrara, Matteo Martinelli: «Ringrazio il presidente Fabio Felici per il lavoro svolto e il piano di risanamento presentato, il settore fieristico – ha sottolineato – da anni soffre di numeri in diminuzione. Imm è un’azienda storica importantissima per l’economia di questo territorio».

Il presidente di Imm, Fabio Felici, si è soffermato sui numeri e sul piano di ristrutturazione. «Il bilancio 2018 – ha detto – presenta ancora un Ebitda (l’indicatore degli utili prima degli interessi, delle imposte, del deprezzamento e degli ammortamenti, ndr) leggermente negativo per circa 35.000 euro, con un miglioramento rispetto all’anno precedente di circa il 67%. Un dato che è previsto tornare in positivo dopo anni già nel corso di quest’anno. Vi è stato un incremento degli oneri finanziari a conto economico dovuto all’ingente investimento sostenuto per la messa in sicurezza del padiglione B e per l’approntamento dello stesso per le attività sportive. Complessivamente il Valore della Produzione è cresciuto del 16,16% a fronte di un incremento di costi del 10,01%, migliorando il risultato netto del 7,30%».

«Il piano di ristrutturazione – ha poi aggiunto Felici – prevede tre fasi. La prima riguarda la rimodulazione dei costi fissi attraverso nuovi sistemi di risparmio energetico che potrà portare a notevoli risparmi nell’ordine del 25% per le utenze. La seconda fase riguarderà il completamento dell’investimento per il padiglione B, reso polivalente e all’interno del quale si potranno tenere eventi sportivi di livello internazionale. A gennaio terremo un primo importante evento e abbiamo in corso altre trattative per nuovi eventi. Una struttura come questa sulla costa tirrenica da Ventimiglia a Roma non c’è» ha evidenziato. La terza fase, poi, sarà relativa alle nuove attività fieristiche e allo sviluppo delle esistenti come “Vita all’Aria Aperta”, Seatec in coordinamento con Viareggio e White Carrara Downtown. «Anche Carrara Bier Fest potrà rendere ancora di più» ha sottolineato il presidente di Imm.

A tutto questo si aggiungerà anche un intervento sui costi del personale da cui arriveranno «risparmi importanti nell’ordine di 400mila euro in due anni» ha detto Felici, sottolineando al tempo stesso che questo obiettivo si raggiungerà senza «traumi e licenziamenti, ma si andrà ad agire sulle possibilità normative attualmente in vigore come i prepensionamenti e Quota 100». Infine Felici è tornato sull’apertura manifestata dagli industriali. «Tornare a Marmotec? Non so rispondere. Sicuramente gli industriali, dopo oggi, saranno ancor più presenti nell’attività di Imm. Con loro comunque c’è sempre stato un dialogo».
Venerdì 11 ottobre 2019 alle 07:01:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Chi è il miglior giocatore della Pontremolese?






















Chi è il miglior giocatore della San Marco Avenza?








































Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News