Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 20.17 del 3 Aprile 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Ccn di Carrara a un passo dalla chiusura: «Inascoltati dal Comune»

I rappresentanti: «Uniti faremo sentire una voce forte e chiara a piazza 2 Giugno»

commercianti sfiduciati
Ccn di Carrara a un passo dalla chiusura: «Inascoltati dal Comune»
Carrara - "Un’estate penosa, una programmazione per il Natale in gravissimo ritardo e assolutamente non condivisa. Questi solo per citare gli ultimi appuntamenti di richiamo “commerciale” che avrebbero dovuto portare nuova linfa al centro storico e che invece si sono rivelati o si preannunciano come il solito inutile spreco di risorse finanziarie senza sensibili ritorni per la città". I commercianti del centro di Carrara, i pochi ancora attivi nel Ccn Carrara dei Marmi, sono sfiduciati, abbattuti, demoralizzati e sempre più intenzionati a chiudere l’esperienza del centro commerciale naturale, che pure ha un passato di grandi eventi e di ottimi risultati portati alla città.

“Un passato che non è solo quello dei fasti della Carrara, luogo del passeggio cittadino di ormai antica memoria – hanno fatto sapere dal Ccn di Carrara - ma che è quello delle seconde domeniche del mese piene di gente e di iniziative, risalenti a soli tre anni fa o delle cene in bianco, delle feste del cioccolato e della castagna che ancora tutti ricordano come eventi capaci di richiamare tantissimo pubblico. Il cambio di amministrazione, è inutile negarlo, non ha giovato all’associazione dei commercianti che sono stati sempre più messi all’angolo da pastoie burocratiche e da volontà decisionali poco interessate alla loro opinione. La collaborazione con l’amministrazione non è partita bene ed è andata sempre peggio ed oggi ha portato al baratro in cui si trova il commercio carrarese.”.

Tra le criticità rilevanti, secondo i commercianti, anche la circostanza del rimpasto delle deleghe, non supportato dalla nomina di un nuovo assessore dopo la rinuncia di Alessandro Trivelli, delegato al marmo, che ha creato la singolare condizione di una delega fantasma – quella al commercio, appunto – condivisa tra l’assessore ai lavori pubblici Raggi e l’assessore alla cultura e turismo Forti che, nei fatti, non fornisce un adeguato riscontro per i titolari dei negozi né garantisce loro una qualche tutela. Ma ancor più della mancanza di un assessore di riferimento, per i commercianti di Carrara, il problema è la sostanziale inesistenza dell’associazione che li rappresenta nella considerazione dell’intera amministrazione. Una condizione che, nel momento storico di più grave declino delle attività e dell’appetibilità della città, non fa che rendere ancora più difficile la già tribolata resistenza dei commercianti. Il Ccn Carrara dei marmi è al collasso. In parte questa condizione è causata dal sostanziale assenteismo e mancanza di spirito collaborativo tra i commercianti ancora presenti nel centro, i quali, spesso, rinunciano alla partecipazione perché già delusi dal riscontro con l’amministrazione. E come un cane che si morde la coda, il commercio carrarese, continua a far male a se stesso. Due sole strade per interrompere questo giro vizioso, secondo i rappresentanti del Ccn che si sono riuniti due giorni fa: “ Possiamo metterci in gioco, il più possibile uniti, per far sentire una voce forte e chiara ad un’amministrazione che sembra rispondere solo a chi urla più forte oppure dobbiamo chiudere definitivamente il Ccn, lasciando ogni commerciante in balia di se stesso e l’amministrazione ancor più libera di agire secondo i propri progetti senza alcun interlocutore rappresentativo della categoria.”. Per questo, il Ccn ha deciso di rivolgere un appello a tutti i commercianti del centro città per sostenere un ultimo tentativo di confronto con l’amministrazione. La richiesta di un incontro con l’assessore Forti e con il sindaco per chiedere di definire la figura dell’assessore al commercio e per ribadire la necessità di ascoltare le esigenze e le proposte della categoria è già stata protocollata e il Ccn ha chiesto la più larga partecipazione della categoria.
Martedì 22 ottobre 2019 alle 20:21:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Chi è il miglior giocatore della Pontremolese?






































Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News