Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 22.02 del 3 Aprile 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Carrara approva il bilancio previsionale: il debito scende a 138 milioni

L'assessore Martinelli: «Un passo avanti verso la riduzione. Abbiamo una buona situazione di liquidità, la cassa a fine anno era di circa 18 milioni di euro»

il consiglio comunale
Carrara approva il bilancio previsionale: il debito scende a 138 milioni
Carrara - Un bilancio improntato alla riduzione del debito che scente a 138: il vicesindaco Matteo Martinelli fa il punto al momento dell’approvazione del bilancio previsionale in Consiglio comunale del 19 marzo. “Per quanto riguarda la parte corrente, sono stati confermati i valori iniziali del 2019 – spiega il vicesindaco – per quanto riguarda la parte degli investimenti, la maggior parte è legata a fonti di finanziamento statale e regionale, poi abbiamo una parte finanziata con fondi proprio che riguarda tutta una serie di interventi necessari per la città. Prosegue la politica di riduzione del debito, che scenderà a 138 milioni; appena insediati ne avevamo 153. Abbiamo una buona situazione di liquidità, la cassa a fine anno era di circa 18 milioni di euro; ovviamente questo non si traduce in una capacità di spesa libera equivalente, ma vuol dire che possiamo affrontare questi mesi difficili con un pochino più di tranquillità dal punto di vista finanziario. Abbiamo subito anche quest’anno qualche taglio da parte del governo centrale, minori finanziamenti per circa 600mila euro. Tuttavia il bilancio previsionale è stato preparato quasi un mese fa, quando non era immaginabile una situazione di emergenza come quella che stiamo vivendo oggi. Ergo i numeri verosimilmente dovranno essere rivisti al ribasso: le entrate del lapideo, con la produzione quasi del tutto ferma, saranno certamente inferiori. Aspettiamo fiduciosi interventi da parte del governo centrale più robusti di quelli previsti dal decreto “Cura Italia”, che ci danno ahimè ancora poco respiro. Speriamo lo Stato pensi anche ai comuni, che sono in prima linea con le ASL nel garantire servizi fondamentali ai cittadini.” Per Martinelli è stato fondamentale approvare il bilancio previsionale: “Permette a piazza 2 Giugnodi lavorare a pieno regime, e in tempi così duri sarà necessario.” Resta un punto fermo il rinvio dei termini per la consegna degli avvisi di pagamento della Tari per l’anno in corso. Anche le intimazioni di pagamento relative alle annualità precedenti della tassa sui rifiuti saranno inviate in una fase successiva rispetto al consueto. “Non abbiamo ancora discusso le tariffe della Tari – precisa il vicesindaco con delega al bilancio – e abbiamo rinviato le rate che avrebbero dovuto partire dal 30 Aprile. Tuttavia, in una situazione in continuo mutamento ci è difficile fare previsioni sulle future tempistiche.”
Sabato 21 marzo 2020 alle 10:03:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Chi è il miglior giocatore della Pontremolese?






































Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News