Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 07.01 del 22 Luglio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Amia-Apuafarma, deliberata la fusione. Nel 2019 nasce Nausicaa

Le assemblee delle due partecipate del Comune di Carrara hanno dato il via libera all'unione per la nuova multiservizi. Martinelli: «Sarà la seconda azienda della città dopo l'Asl»

400 dipendenti
Amia-Apuafarma, deliberata la fusione. Nel 2019 nasce Nausicaa
Carrara - Venerdì pomeriggio alla presenza del vicesindaco di Carrara Matteo Martinelli, titolare della delega alle società partecipate, si sono tenute le assemblee di Amia e Apuafarma che hanno deliberato la fusione tra le due aziende controllate dal municipio.

Si tratta di un ulteriore passo di avvicinamento verso la nascita di Nausicaa, una multiservizi da 400 dipendenti, tra Amia, Apuafarma e quelli che arrivano da Progetto Carrara: grazie all’accordo sindacale di novembre, giunto al termine di un lungo percorso di trattativa, guidato dal vicesindaco Martinelli con il supporto del presidente di Apuafarma Luca Cimino, tutti manterranno parità di trattamento e di diritti.

La fusione tra Amia e Apuafarma era stata decisa dal consiglio comunale il 31 maggio 2015 con voto unanime e confermato con una successiva delibera consiliare il 27 settembre 2017. Il progetto di fusione è stato depositato presso il registro delle Imprese lo scorso 29 giugno e affida a Nausicaa servizi quali la gestione di farmacie comunali, mense e trasporti scolastici, piano della sosta e parcheggi comunali a pagamento, igiene ambientale e arredi urbani; la manutenzione di impianti elettrici comunali, impianti termici, fogne bianche, spiagge; l’affidamento di servizi sociali (Osa e Ose) e cimiteriali; funzioni strategiche su energy manager, bonifiche stradali, musei e teatri. La delibera sarà perfezionata da qui a 60 giorni.

«Ringrazio i vertici di Apuafarma e Amia e in particolare il dottor Luca Cimino e il dottor Pascal Arrighi per la grande professionalità dimostrata in tutto questo percorso. Ringrazio le organizzazioni sindacali per l’atteggiamento propositivo e costruttivo. La sottoscrizione di questo accordo è un passaggio fondamentale per la fusione tra Amia e Apuafarma. Quando nascerà nei primi mesi del 2019, Nausicaa sarà una multi servizi da oltre 400 dipendenti, la seconda azienda della nostra città in termini di personale dopo Asl. Questa fusione dunque è un’occasione importante che ci permetterà di avviare una riorganizzazione strategica, anche e soprattutto dal punto di vista amministrativo e di dare servizi di miglior qualità ai nostri cittadini» ha dichiarato soddisfatto Matteo Martinelli.
Sabato 22 dicembre 2018 alle 19:36:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News