LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

"Regina Elena": perdita di 240mila euro nel 2017

Il cda della casa di riposo del Comune di Carrara ha presentato il bilancio di previsione per il triennio

`Regina Elena`: perdita di 240mila euro nel 2017
Carrara - Il bilancio 2017 della casa di riposo del Comune di Carrara Regina Elena si è chiuso in perdita di circa 240mila euro. Il presidente del consiglio di amministrazione Giuseppe Profili è stato ascoltato dalla commissione consiliare bilancio insieme al membro del consiglio Mauro Lancioni, dove hanno presentato il bilancio previsionale 2018-2019-2020.

"I primi problemi di bilancio risalgono al 2015 – ha affermato Profili – e non sono dovuti a malagestione, ma a cambiamenti delle normative di settore, a diminuzioni delle risorse e soprattutto all'aumento del personale e dei servizi, dovuto anche agli adeguamenti contrattuali dei dipendenti delle cooperative."

Per questo una delle contromisure previste dal cda è la riduzione delle collaborazioni con riorganizzazione interna e la redistribuzione del lavoro aggiuntivo ai dipendenti. "Le rette sono rimaste ferme dal 2011 – ha dichiarato Profili – andrebbero adeguate in base all’andamento Istat. Tutte le altre realtà equiparabili al Regina Elena, sia pubbliche che private, hanno rette assai maggiori a parità di servizio."

Tra gli obiettivi troviamo poi l'acquisizione di un maggior numero di quote sanitarie e la richiesta di una seconda autorizzazione per portare alla massima occupazione la struttura. Una prima, ma ben modesta correzione riguarda il Centro diurno alzheimer, la cui gestione negli ultimi anni è sempre stata in rosso: "Per una complessa politica tariffaria, scontistiche varie e sproporzione nella quota variabile tra corsi e ricavi," ha spiegato Profili.

Nel 2017 il deficit è stato più contenuto, attestandosi intorno ai 16mila euro. La tabella tariffaria sarà semplificata lasciando solo 4 tariffe: una mensile di fisso con trasporto a 600 euro e senza trasporto a 550, con quota variabile a 10 euro giornaliera; una tariffa giornaliera con trasporto a 40 euro e senza trasporto a 35 euro. Sarà soppressa insomma la tariffa della mezza giornata, con e senza trasporto.
Martedì 12 giugno 2018 alle 22:37:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News