Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 14.10 del 12 Novembre 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Noi da sempre in prima fila contro le pietre artificiali». Imm ribatte a Marmomacc

Il presidente Felici: «Diversamente da Veronafiere, non abbiamo ammesso a CarraraMarmotec aziende produttrici di marmi sintetici»

promozione del marmo
«Noi da sempre in prima fila contro le pietre artificiali». Imm ribatte a Marmomacc
Carrara - Il presidente di Imm Fabio Felici risponde a Marco De Angelis, presidente di Confindustria Marmomacchine, in merito al progetto di promozione della pietra naturale annunciato ieri alla fiera Marmomacc di Verona, progetto che vede il coinvolgimento di Confindustria Marmomacchine, Veronafiere e ICE con uno stanziamento di 100.000 euro da destinarsi ad attività promozionali negli Stati Uniti per contrastare la concorrenza della pietra artificiale, molto presente sul mercato americano.

“Come premessa vorrei ricordare che la Imm si è battuta da sempre a favore della pietra naturale, anche arrivando a non ammettere, diversamente da Veronafiere, la partecipazione a CarraraMarmotec di aziende produttrici di marmi sintetici, e questo fin dalla comparsa sul mercato di questi materiali – esordisce Fabio Felici –  in coerenza con la mission di Imm, che è sempre stata quella di supporto e promozione del marmo. Sono dunque molto sorpreso che Marco De Angelis, peraltro un presidente di Confindustria Marmomacchine espressione del nostro Territorio, dichiari che la Imm “non ha aderito all’iniziativa” quando il progetto in questione non ci è mai stato né illustrato né proposto. Sono certo che, in caso contrario, sarebbe stato possibile instaurare una collaborazione a beneficio di tutte le aziende di materiali lapidei. – e continua – Evidenzio peraltro che il nostro Ufficio Studi e Ricerche è stato il primo a occuparsi seriamente del problema della concorrenza della pietra artificiale, inserendo per la prima volta nello “Stone Sector 2019” -  pubblicazione storica di Imm che monitora l’import-export dei materiali lapidei a livello internazionale - una sezione specifica dedicata all’evoluzione di questo mercato, che diventi nel tempo un vero e proprio “Osservatorio della Pietra Sintetica”, capace di offrire uno strumento di analisi realmente efficace e utile al settore. La presentazione del volume, il 22 luglio scorso, poteva essere una buona occasione per parlare di questa iniziativa, peraltro lodevole, peccato non sia stato così, nonostante gli inviti fatti da IMM alle aziende e a Confindustria Marmomacchine.”
Venerdì 27 settembre 2019 alle 20:21:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News