Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 07.17 del 4 Agosto 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

White Carrara da tutto esaurito, migliaia di presenze nel centro storico | Foto

Il bilancio del presidente Imm CarraraFiere, Fabio Felici, dopo nove giorni di eventi: «La città ha bisogno di questi eventi»

sipario sull'edizione 2020
White Carrara da tutto esaurito, migliaia di presenze nel centro storico<span class=´linkFotoA1Articolo´> | <a href=´/fotogallery/white-carrara-downtown-ecco-l-edizione-2020-864_1.aspx´ class=´FotoVideoA1´>Foto</a></span>
Carrara - È una White Carrara da tutto esaurito. Il festival diffuso dedicato al marmo organizzato da Imm Carrarafiere Spa fa registrare numeri molto importanti dal punto di vista delle presenze, migliaia nell’arco della nove giorni, e del gradimento del pubblico. Il 50% dei visitatori-partecipanti agli eventi su prenotazione proviene da fuori città, provincia o regione. A certificarlo sono come sempre i numeri: 4mila visitatori per le mostre di Palazzo Binelli, passeggiate e visite guidate sempre sold out, 110 partecipanti al bike tour alle cave ed oltre 300 spettatori, ogni sera, che si sono spalmati nei vari punti di spettacolo decretando il successo di una formula che ha dato una risposta in linea con le normative Covid al bisogno di cultura e musica che la città dimostra.
“Questo risultato – commenta Fabio Felici, Presidente Imm CarraraFiere Spa – è frutto delle tante sinergie attivate sul territorio con il coinvolgimento diretto di associazioni culturali e operatori che ci hanno permesso di costruire il format del festival diffuso sul quale IMM crede fortemente. Ci fa piacere che sia stata apprezzata la novità del Marble Cafè Itinerante con appuntamenti che si sono svolti in Piazza Alberica, presso l'Accademia di Belle Arti e nel giardino di Palazzo Binelli. Così come siamo molto felici del grande riscontro, ogni sera. La città ha risposto bene, e così il pubblico. Sono stati nove giorni di mostre, installazioni, performance che hanno visto la partecipazione non solo dei cittadini di Carrara ma anche molti visitatori da fuori regione e anche stranieri, come ci testimoniano i nostri questionari, i ristoratori e le visite nei punti di informazione e accoglienza turistica. White Carrara si inserisce nel solco della promozione del marmo in tutte le sue forme, questa edizione costituisce anche un ponte verso MA.R.MO 2020, la parte più prettamente business”.

L’altro obbiettivo era promuovere il territorio, la #DestinazioneCarrara: “L’originalità del format – spiega ancora Felici – è rappresentata dalla varietà del contenuti, dal coinvolgimento di tutto il centro storico e dalla sua vocazione a promuovere il territorio attraverso la sua conoscenza. Produzioni originali per l'evento come Pillole d'Opera con le arie di Tosca, Bohème e Madama Butterfly di Puccini e il Motus Marmoris, un progetto originale in prima assoluta per White Carrara Downtown, sono stati una scommessa alla quale la città ha risposto benissimo e dopo le prime rappresentazioni si sono formate code per accedere alle varie location. Questo progetto farà parlare di sé e Carrara lo ha tenuto a battesimo. Vogliamo vedere questo evento come una rinascita nel segno dell'accoglienza e della condivisione”.

Prosegue Fabio Felici "Imm Carrara Fiere Spa ci tiene a ringraziare tutti i protagonisti della quarta edizione: in primis gli artisti che hanno risposto alla chiamata di White Carrara Downtown, Giacomo Loprieno, Emma Castè, tutte le associazioni - Associazione Amici dell’Accademia di Belle Arti di Carrara, Dickens Fellowship, Accademia Albericiana, Italia Nostra Carrara, Un Museo a Cielo Aperto, Circolo Carrarese Amici della Lirica "A. Mercuriali", Artemisia, Società di Danza ottocentesca Versilia e Massa Carrara, Associazione Antica Massa Cybea, Accademia Aruntica - i ristoratori con il progetto “Il Marmo è servito”, gli operatori commerciali, le Gallerie d'Arte e gli Atelier, i tour operator che hanno preparato gli speciali pacchetti turistici e tutta la città”. Un grazie ai partner istituzionali: Comune di Carrara, CCIAA Massa-Carrara, Accademia di Belle Arti di Carrara, Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara e Nausicaa SpA e agli Sponsor GMC, Marmi Carrara, Il Fiorino Marmi, Franchi Umberto Marmi, Sa.Ge.Van Marmi.
Le novità che convincono: lirica e danza.

Sono due le novità che convincono di questa edizione. La lirica e la danza. In queste sere passeggiando per il centro storico in molti hanno incontrato Giacomo Puccini, e in molti lo hanno seguito per farsi raccontare che pensava di Floria Tosca o di quali stelle ammirava Mario Cavaradossi dalla finestra della sua cella. Così grazie alla bravura di Alessandro Brachetti e Silvia Felisetti nel raccontare da un punto di vista inedito le tragedie degli eroi più amati dell’Opera e soprattutto grazie alla incredibile bravura di Renata Campanella e Domenico Menini nell’interpretarli Carrara ha vissuto per 3 giornate di lirica. Oltre 300 spettatori a sera spalmati nei vari punti di spettacolo decretano il successo di una iniziativa che ha dato una risposta in linea con le normative Covid al bisogno di cultura e musica che la città dimostra. L’altra novità assoluta è stata una scommessa per White Carrara Downtown: è Motus Marmoris, la danza che celebra Canova.

La genialità dei quattro danzatori - Federica Lamonaca, Vito Volpicella, Rebeca Zucchegni e Francesco Totaro -, la loro estrema versatilità ad adattarsi agli spazi più diversi e la genialità del coreografo Damiano Artale hanno creato un percorso senza cadute di tensione ed in continua crescita che ha esaltato la danza, i corpi e l’arte di Antonio Canova. E ancora il teatro con le due compagnie carraresi Boofe Koor Teatro e Gli Itineranti che hanno presentato produzioni inedite per la manifestazione.

Marzia Dati che con Antonio Bertusi ha fatto conoscere Carrara nella poesia anglo-americana dice: "E' stata una edizione fantastica, sono stati offerte variegate espressioni artistiche che hanno valorizzato chi si occupa di far conoscere questa città anche attraverso la letteratura. Nonostante il Covid Carrara ha dimostrata di esserci. Un grazie a IMM_Carrarafiere che ha messo a sistema le eccellenze di Carrara per dare una spinta alla promozione del nostro territorio."
Il parere di Luciano Massari, Direttore dell' Accademia delle Belle Arti: “Questo anno difficile, per tutti, ci ha impedito di offrire quello che è il frutto di una progettazione interna come Open Day, Concerto di fine anno ed in particolare le Lezioni en Plein Air con gli studenti che scolpivano davanti all'Accademia ma, da sempre partner di questo evento, abbiamo messo a disposizione l'Accademia per ospitare gli appuntamenti del Marble Cafè Itinerante e le visite guidate. La risposta è stata molto importante. Giusto parlare di successo”.

Enrico Isoppi, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara, a conclusione dell'evento dice "E' stata un'ottima edizione che ha visto una grande partecipazione di pubblico. Siamo stati felici di aver messo a disposizione il prestigioso Palazzo Binelli che è stato ben sfruttato per accogliere le Mostre ed ospitare gli eventi. Ci auguriamo che la città possa riprendere entusiasmo e coraggio da iniziative come questa."

Federica Forti, Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Carrara, dichiara: "Un’edizione unica nella forza con cui tutti sono stati capaci di prendersi per mano, nella voglia di riscatto, di vita, di rinascita. La sfida più ambiziosa sarà imparare il passaggio dalla dimensione episodica ad uno stato di fatto permanente, per trasformare i frutti appena raccolti, in una dimensione continuativa."

Piena soddisfazione quella espressa da Giuseppe Santucci, gestore di Merope’s Steakhouse: “Carrara avrebbe bisogno di manifestazioni di questo genere ogni settimana”. Sulla stessa linea il Ristorante Le Zie: “C'è stata molta affluenza, in particolare da clienti forestieri”. Andrea Rossi dell’Osteria La Piazza, è alla sua prima White Carrara: “Questa è la prima manifestazione che viviamo, in quanto abbiamo aperto il locale solamente ad agosto 2019. Siamo rimasti piacevolmente contenti nel vedere la nostra città “ripopolarsi” e tornare a vivere dopo il lockdown di questi mesi. Ci ha fatto piacere aver visto, oltre ai turisti, molti carraresi in giro per la propria città. Questi sono stati la maggior parte dei nostri clienti, che hanno apprezzato il nostro menù, ricco di piatti tipici della cucina carrarina. Inoltre sono state moltissime le richieste per poter cenare in piazza e poter ammirare le bellezze della città e le opere/spettacoli portate dall’evento. Per Carrara è una piccola perla di rara bellezza. Ha tanto da dare, sotto molti punti vista e l’evento organizzato nel centro, con le opere, gli studi aperti, l'allestimento delle mostre, i ristoranti pieni ne sono una testimonianza. Eventi come Carrara downtown fanno bene a tutti, per cui ben vengano altri eventi come questo”. Per Nadia Cavazzini de Il ReBacco “White Carrara regala alla città interesse e stupore. Tanta la gente interessata a vivere le novità artistiche e culturale, pieni i locali che offrono il loro contributo con piatti del territorio. Un toccasana per questo momento difficile di ripresa. Una appendice di sano interesse legato alla Storia, alla cultura e verso le tradizioni del nostro magnifico territorio”.

La serata si è chiusa con la presentazione degli artisti che hanno partecipato al bando  UNI#CITTA' che collega i due eventi di Carrara2 proprio attraverso il marmo. I blocchi di marmo che avete visto in città, messi a disposizione da Marmi Carrara, saranno esposti in occasione di MA.R.MO. 2020, evento business dedicato alla valorizzazione della pietra naturale, che si terrà nei padiglioni di CarraraFiere nei giorni 24/26 settembre. Questi i nomi degli artisti: Clara Mallegni, FAC Fronteacciaio Cromato, Ilaria Bertagnini, Francesca Menconi, Andrea Polenta, Michele Monfroni, Pablo Damian Cristi, Studio Format, Paolo Nicolai.
Lunedì 27 luglio 2020 alle 11:34:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fotogallery


Notizie Massa Carrara




-


















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News