Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 22.50 del 9 Aprile 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Torna a splendere il monumento ai caduti sul lavoro | Foto

I lavori sono stati seguiti da Francesca Lazzarotti ed eseguiti dalle sapienti mani di Christian Ibanes. L'assessore Forti: «Grazie agli Studi Nicoli»

l'inaugurazione
Torna a splendere il monumento ai caduti sul lavoro<span class=´linkFotoA1Articolo´> | <a href=´/fotogallery/torna-a-splendere-il-monumento-ai-caduti-sul-lavoro-726_1.aspx´ class=´FotoVideoA1´>Foto</a></span>
Carrara - Concluso il restauro del monumento ai caduti sul lavoro di Bodini donato alla città dall'Anmil (associazione nazionale lavoratori mutilati e invalidi sul lavoro) e realizzato nel 1995 dai Laboratori Artistici Nicoli. Il blocco "unico" di marmo bianco ordinario per la realizzazione dell'opera fu estratto dalla Cooperativa Cavatori Canalgrande dopo un lavoro particolarmente complesso, per le sue dimensioni, durato circa 6 mesi.

Oggi la maestosa opera torna a splendere e il marmo bianco a brillare della sua naturale luminosità grazie agli Studi Nicoli. I lavori sono stati seguiti da Francesca Lazzarotti ed eseguiti dalle sapienti mani di Christian Ibanes che, senza interventi aggressivi, è intervenuto con la massima cura del marmo.

Mercoledì 29 gennaio, alla presenza del sindaco Francesco De Pasquale, dell'assessore alla Cultura Federica Forti e di Francesca Nicoli degli omonimi Laboratori Artistici, si è svolta, in piazza XXVII Aprile, la cerimonia di inaugurazione del restauro della scultura, costato circa 15mila euro.

«Voglio ringraziare chi si impegnò per la realizzazione dell'opera, in particolare l'ANMIL di Massa-Carrara - ha dichiarato Francesca Nicoli nel suo intervento -  spero sia la prima di una lunga serie di restauri delle opere uscite negli anni dagli studi Nicoli». «Questo è un luogo di memoria e di ricordo. Il tema degli incidenti sul lavoro è purtroppo sempre attuale e non bisogna mai abbassare la guardia» le parole del sindaco Francesco de Pasquale.

L'assessore Forti ha concluso ringraziando gli Studi Nicoli e la famiglia dell'artista, e ha rinnovato l'appello lanciato dall'amministrazione comunale pochi giorni fa per trovare mecenati che restaurino alcuni monumenti cittadini. Nella speranza che queste azioni virtuose vengano replicate ed emulate, l’amministrazione comunale ha avviato un iter per permettere agli appassionati di arte e di scultura, agli amanti di Carrara e del suo patrimonio monumentale, e a chiunque voglia compiere un gesto di generosità verso la città di “sponsorizzare” il restauro di alcune statue. Si tratta di una procedura finalizzata all’individuazione di soggetti interessati a farsi carico delle spese relative alla realizzazione degli interventi di restauro della fontana denominata “I Mascheroni” in Via del Plebiscito; dell’opera di Jean Iposteguy che si trova in Via Roma nel giardino dell’Accademia di Belle Arti; della scultura “Donna” di Cherubino Binelli, attualmente conservata nel deposito comunale ma che poi tornerà davanti a Palazzo Civico; del monumento a Mazzini, nell’omonima piazza di Avenza e infine della fontana della Beatrice Piazza Alberica, in centro a Carrara. La proposta potrà riguardare non solo le sculture indicate dall’amministrazione, ma anche altri interventi a scelta del privato.

La procedura rientra nell’ambito delle iniziative di miglioramento del decoro urbano e prende spunto dai gesti di generosità di alcuni cittadini che nei mesi scorsi hanno contribuito alla pulitura di alcune sculture. L’iter, formalizzato con la delibera 485 approvata lo scorso 5 dicembre 2019 e con la determina dirigenziale 120 del 14 gennaio 2020, apre «alla ricerca dei soggetti con i quali stipulare contratti di sponsorizzazione riguardanti gli interventi di restauro su beni culturali siti sul proprio territorio» sulle cinque opere individuate dall’amministrazione comunale.

Gli interessati potranno scegliere due diverse modalità di sponsorizzazione: “sponsorizzazione finanziaria”, relativa al solo finanziamento dell'intervento, con erogazione di una somma di denaro al Comune, oppure “sponsorizzazione tecnica”, di natura esecutiva, relativa anche alla realizzazione dell'intervento oltre che al finanziamento dello stesso. Gli aspiranti “sponsor” possono presentare domanda compilando l’apposito modulo scaricabile dal sito del Comune all’indirizzo www.comune.carrara.ms.it. Una volta compilato, il documento, dovrà essere consegnato all’Ufficio Protocollo del Comune in Piazza 2 Giugno 1, a Carrara, entro il prossimo 20 marzo.

MICHELE AMBROGI

Giovedì 30 gennaio 2020 alle 14:50:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fotogallery


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Coronavirus, mascherina obbligatoria in Toscana. Tu sei d'accordo?

Chi è il miglior giocatore del Podenzana?




















Chi è il miglior giocatore dell'Atletico Carrara?





































Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News