Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Negli Statuti del 1574 lo spirito identitario di Carrara

Lo storico Daniele Canali ha presentato il libro a Palazzo Binelli

con-vivere prima (e) dopo
Negli Statuti del 1574 lo spirito identitario di Carrara
Carrara - "Negli statuti di Carrara si trova lo spirito identitario della nostra
città. Leggeteli con attenzione e capirete il perchè". Lo storico
Daniele Canali in un appassionante conferenza nel giardino di Palazzo Binelli, inserita nel programma di Con-vivere prima (e) dopo, ha tratteggiato curiosità e contenuti degli Statuti di Carrara del 1574.

Gli Statuti sono stati tradotti dal latino dalla professoressa Rosa
Maria Pellegrini Galleni
su progetto ideato da Paolo Bertolozzi e
rieditati anche grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio
di Carrara.

"Nel rendere omaggio alla figura della professoressa Galleni Pellegrini
- ha spiegato il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di
Carrara Enrico Isoppi nell'introdurre la serata – ci è sembrato interessante inserire il tema all'interno del programma di Convivere prima (e) dopo, del resto lo statuto è la formazione di una comunità."

Dall'interpretazione dei beni estimati, alla definizione del ruolo della donna dell'epoca, quelle norme contenute in uno dei primi libri di leggi voluto da Alberico Cybo Malaspina, principe di Massa e marchese di Carrara, ci dicono molto sui valori etici e giuridici del presente. Proprio in questi giorni in cui il codice rosso che inasprisce le penne per i reati contro la violenza sulle donne è diventato legge, fa
meraviglia scoprire che in quegli Statuti del 1574 forti erano le tutele
a favore del gentil sesso e che i casi di violenza contro le donne
venivano condannati con la pena di morte. In quegli Statuti si disponeva
che la donna avesse diritto a possedere bene e a lei veniva riconosciuto un ruolo importante.

Nasce e si rafforza in quegli stessi Statuti anche la natura della città
di Carrara, comunità di persone libere, guidate da principi di
tolleranza e spirito di coesione. "In quelle norme – sostiene Canali- a
metà del 1500 si delineava una monarchia democratica moderna del tipo
norvegese".

Il libro è in vetrina in esclusiva nella libreria Mondatori di via Roma.
Per informazioni: 3409892762
Sabato 20 luglio 2019 alle 18:48:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


Sondaggio

Regali di Natale, dove effettuerai prevalentemente i tuoi acquisti?


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News