Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 13.32 del 23 Gennaio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Natale: il "Toscana Gospel Festival" fa tappa ad Avenza

Presentati i due eventi che si svolgeranno il 15 e il 21 dicembre nelle chiese della frazione carrarese

le feste stanno arrivando
Natale: il `Toscana Gospel Festival` fa tappa ad Avenza
Carrara - Toscana Gospel Festival per la prima volta fa tappa a Carrara. Il 15 e 21 dicembre in programma due concerti imperdibili a Avenza, con ingresso gratuito. Il Comune di Carrara, su idea dell’assessore alla cultura Federica Forti, ha deciso di aderire quest’anno a Toscana Gospel Festival, un progetto di Officine della Cultura, che vede tra i suoi partner anche Fondazione Toscana Spettacolo onlus. Un’esperienza nata nel 1996, che ha portato negli anni in Toscana quasi tremila artisti in circa trecento concerti, con l’obiettivo di diffondere in giro per la regione la musica gospel, la più antica forma musicale americana, grazie al sostegno di Enti e Istituzioni pubbliche e private che supportano il Festival.

L’edizione 2018/2019 di Toscana Gospel Festival si svolge con la collaborazione dell’Associazione Toscana Gospel e con il sostegno del Consolato Generale degli Stati Uniti d’America a Firenze e della Regione Toscana. Assieme al Comune di Carrara, dove è in programma il concerto di apertura del Festival il 15 dicembre e poi la data del 21 dicembre, il Festival ha la collaborazione anche dei Comuni di Arezzo, Calenzano, Chiusi, Cortona, Empoli, Fucecchio, Marciano della Chiana, Massa e Cozzile, Monteriggioni, Montevarchi, Prato, Sansepolcro, Siena.

Sabato 15 dicembre la Chiesa di Maria SS. Mediatrice di Avenza ospita i The Harlem Voices featuring Eric B. Turner, mentre venerdì 21 dicembre, presso la Chiesa di San Pietro, sempre a Avenza, si esibiranno i Duke Fisher Heritage Singers. Inizio concerti ore 21.15, ingresso libero.
L’amministrazione comunale ringrazia per la collaborazione i parroci delle due Chiese dove si terranno i concerti. Per i due concerti l'amministrazione comunale ha speso 8mila euro. Di seguito si riportano le biografie dei gruppi che canteranno in città.

Artisticamente, gli Harlem Voices non ne vogliono sapere di essere etichettati sotto un genere preciso, ma vogliono dilatare i confini del genere gospel e creare melodie dinamiche arricchite di armonie che portano l’ascoltatore ad assaggiare colori r’n’b, soul e funky. Amano muoversi, ballare, creare sul palco coreografie: vederli è un piacere e ascoltarli una gioia. Tutti i membri degli The Harlem Voices hanno almeno 20 anni di esperienza nel mondo della live music, hanno cantato e suonato nei più prestigiosi gruppi gospel, soul e rock (Maray Carey, Yolanda Adams, Fantasia, Shakira, Ronda Ross, U2, solo per citarne alcuni). Il Pastore e Leader del gruppo Eric B.Turner, è da alcuni anni lead singer negli attuali Temptations e Drifters e attore e musicista in diversi musical di Broadway quali Sunfish-The Musical”, “Rent”, “Ain’t Misbehavin”, “Lil Shop of Horrors”, film come “SYNECDOCHE, NEW YORK (2008) e“AMERICAN GANGSTER (2007), e infine di serie televisive celeberrime anche nel nostro paese quali: NBC’s- “Law & Order”, CBS’s- “CSI:NY”. Eric ha cantato con Mariah Carey, Anthony Hamilton, Anita Baker, Chaka Khan, Michael McDonald, Jahiem, Joe, Elisabeth Withers aVickie Winans e Karen Clark-Sheard e si è anche esibito durante il ballo Inaugurale della Presidenza di Barack Obama nel 2009.

Nathaniel Fisher, direttore musicale dei Duke Fisher Heritage Singers, è un talentuoso pianista, cantante e direttore di coro di New Orleans che, dopo aver vissuto e lavorato per molti anni nella sua città di origine e a New York, si è trasferito ad Atlanta e ha fondato una corale, da cui ha estratto le voci migliori per creare The Heritage Singers. Pur avendo una cultura trasversale che lo ha fatto lavorare nel mondo del Soul, del Pop e del R'n'b e una formazione musicale profonda come pianista classico, è nel gospel che ha espresso maggiormente il suo talento; animato da profonda fede, Nathaniel crede fermamente che la musica e la voce vadano condivisi e con essi trasmessa la gioia di vivere e celerare la gloria del Signore. Il suo concerto, che percorre il gospel dalle sue tradizioni spiritual ai temi più famosi ormai anche nel nostro paese, è un distillato di pura energia e gioia.
Giovedì 29 novembre 2018 alle 10:39:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News