LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 22.32 del 23 Ottobre 2017

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Madame Cherry si racconta: "La mia forza è la spontaneità"

Il cantante e cabarettista carrarese Cristian Barattini rappresenterà la nostra città al prestigioso festival Cantagiro

Madame Cherry si racconta: `La mia forza è la spontaneità`
Carrara - Ha una voce bellissima, un’energia incontenibile, la capacità di divertirsi e divertire: è Cristian Barattini, che per esibirsi veste i panni della drag queen Madame Cherry. Il noto cantante e cabarettista carrarese è oggi in partenza per Fiuggi dove parteciperà al Cantagiro, la storica manifestazione canora la cui prima edizione fu vinta da Adriano Celentano nel 1962. Dal momento che rappresenterà la nostra città al prestigioso festival, lo abbiamo intervistato per voi.

Come nasce madame Cherry?
“Per scherzo: un mio amico aveva bisogno di una comparsa e mi ha proposto di esibirmi con un duo. Cherry ha fatto la sua prima apparizione al bagno Alcione a Marina di Carrara nel 2014, a fine stagione. Sono piaciuto molto, tant’è che dopo sono stato chiamato in vari locali a Marina di Massa, Massa, Carrara per fare cabaret.”

La tua è una voce potente. Come hai scoperto di avere questa dote?
“Da bambino. Mi bastava ascoltare una canzone dei cartoni animati, e dopo appena mezz’ora l’avevo già imparata a memoria ed ero in grado di eseguirla alla perfezione.”

Da quanto tempo studi canto, e chi sono i tuoi maestri?
“Studio canto dall’età di 14 anni, insieme al pianoforte e altri strumenti musicali. A 18 anni ho cominciato a studiare canto lirico moderno. A 20 ho intrapreso un percorso di formazione musicale triennale a Spezia con la professoressa Enrica Bassano. Lei e la mia insegnante Simona Palagi sono grandi professioniste: mi hanno insegnato molto, tirando fuori delle doti a me nascoste.”

Una formazione impegnativa.
“Che però mi ha regalato molte soddisfazioni, professionali e non: ho partecipato a molti concorsi canori risultando sempre tra i primi tre classificati”.

Che genere di musica ti appartiene di più?
“Il pop lirico moderno: penso ad Andrea Bocelli, il Volo, Claudio Villa. Generi musicali melodici tenorili.”

Se dovessi descriverti con una canzone, quale sarebbe?
“Avrei l’imbarazzo della scelta. Sarebbe una canzone melodica sull’amore, sicuramente”.

Esegui solo cover o anche pezzi inediti?
“Ho sempre cantato cover, ma secondo la mia personale interpretazione. Non studio i pezzi, non li preparo in anticipo. Semplicemente vado sul palco e improvviso: canzoni, battute, scenografie, costumi… tutto nasce sul momento. Il mio cabaret è genuino, spontaneo. Ma al Cantagiro…”

Ci sorprenderai?
“Assolutamente. Al festival canterò una canzone inedita, “Come la neve”, musica e parole di Massimo Alibani. Parla di un amore contrastato, un po’ libertino, che, “come la neve”, è freddo come il ghiaccio ma si scalda quando gli amanti sono vicini.”

Un messaggio per i tuoi fan?
“Io non imito mai nessuno, non m’interessa somigliare a qualcun altro. Canto col cuore, con la mia voce genuina e con umiltà. I miei fan mi amano perché sanno che canto, recito, faccio tutto con autenticità. Il mio canto, come il mio cabaret, è improvvisato, umile, spontaneo”.
Martedì 3 ottobre 2017 alle 09:51:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara






VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News