Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 15.29 del 24 Maggio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

In memoria di Barbara: un fondo bibliotecario dedicato all'attivista e giornalista carrarese

sabato 2 marzo
In memoria di Barbara: un fondo bibliotecario dedicato all´attivista e giornalista carrarese
Carrara - L’inaugurazione del fondo bibliotecario in memoria di Barbara Monaco. L’iniziativa si terrà presso la Sala Gestri della Biblioteca civica “Lodovici”, in piazza Gramsci a Carrara, sabato 2 marzo alle ore 16.30. La famiglia e le amiche di Barbara Monaco, giornalista, filosofa, impegnata nella promozione della cooperazione internazionale sul territorio apuano, scomparsa prematuramente, hanno voluto donare alla biblioteca cittadina parte della sua biblioteca, al fine di consentirne una fruizione collettiva.

La donazione si compone di un cospicuo numero volumi di notevole interesse filosofico, in lingua italiana e francese, in particolare relativi a esistenzialismo, psicologia, arte, pittura e scultura al femminile, storia e politica, con un'attenzione sui problemi dei Paesi del terzo mondo, oltre ad una serie di libri per bambini.

La Giunta comunale, con la Delibera n. 478, ha deciso di acquisire nel patrimonio culturale del Comune, depositato presso la Biblioteca Civica tra i Fondi speciali, la raccolta libraria appartenuta a Barbara Monaco, garantendo adeguata tutela e conservazione del Fondo che dovrà essere sottoposto al trattamento catalografico, al fine di consentirne la pubblica consultazione. La deliberazione della Giunta è stata presa perché è stato ritenuto di individuare nel fondo documentario caratteri di novità e di arricchimento del patrimonio documentario della Biblioteca in termini di valore bibliografico.

In occasione dell’inaugurazione del fondo bibliotecario in memoria di Barbara Monaco, Arci Comitato provinciale Massa-Carrara presenterà la campagna "Open Shuhada Street", la via principale di Hebron dove vivono 170.000 palestinesi e 500 coloni israeliani e unica località in tutta la West Bank, oltre a Gerusalemme est, dove gli insediamenti sono proprio all’interno del centro storico. Shuhada Street è stata chiusa ad auto e pedoni palestinesi e la città è così divisa in due parti, una sotto il controllo palestinese, mentre il centro storico con i principali edifici religiosi sotto il controllo israeliano.
Martedì 26 febbraio 2019 alle 19:01:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News