Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 08.31 del 22 Ottobre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Il Festival del Maggio Fiorentino fa tappa a Carrara

Il 10 maggio concerto diretto dal Maestro Federico Maria Sardelli

CONCERTO EVENTO
Il Festival del Maggio Fiorentino fa tappa a Carrara
Carrara - L’evento si terrà presso la sala Michelangelo all’interno della Marmi Macchine a Marina di Carrara, rientrando a tutti gli effetti all'interno del programma dell'81° Festival del Maggio Fiorentino.

E’ stata la stessa Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino a proporre di organizzare in collaborazione con il Comune di Carrara il concerto che vedrà la partecipazione di 50 musicisti. Dopo vari sopralluoghi, la Sala Michelangelo presso l’Internazionale Marmi e Macchine è stata ritenuta idonea per ospitare l’evento, sia per la capienza che per l’acustica, dai responsabili tecnici della Fondazione.

Il Festival del Maggio Fiorentino è uno dei più antichi e celebri d'Europa con Salisburgo e Bayreuth: è un festival annuale di opere liriche, concerti, balletti e spettacoli di prosa fondato nel 1933, teso a estendere la sua presenza anche al di fuori dei confini di Firenze e dei luoghi teatrali deputati, recuperando la tradizione arricchita dall'esperienza degli ultimi anni e rivolgendosi ad altre città della Toscana. Carrara è stata scelta dalla Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino assieme a Pisa, Lucca, Livorno, Grosseto, nell’ambito di questo progetto teso a creare nuove occasioni di collaborazione in un territorio ricco di storia e vivacità culturale come la Toscana.
“Con Pisa, Lucca e Livorno e i loro prestigiosi teatri di tradizione abbiamo già un rapporto consolidato - dice Cristiano Chiarot, Sovrintendente del Maggio – con una collaborazione che porterà importanti frutti nel futuro; raggiungere, grazie al concreto sostegno e al contributo della Regione, in Regione due importanti centri come Carrara e Grosseto non fa altro che rinsaldare i nostri rapporti con tutto il territorio toscano ”.
Ho accolto subito con grande favore, dichiara l’Assessore alla Cultura e Turismo Federica Forti, la proposta della Fondazione, giudicandola non solo un onore, ma anche un importante riconoscimento verso la tradizione artistica e musicale della città. In un dialogo costante tra tradizione e innovazione, il Maggio ha sempre dato spazio a nuovi generi e pubblici, senza mai tradire la sua storia di eccellenza e alta qualità artistica, protagonista nella creazione della cultura musicale internazionale.

“Siamo orgogliosi di far parte del team organizzativo di questo importante progetto per la città che permetterà a Carrara di ospitare un evento culturale di qualità e di eccellenza indiscussa in campo musicale” – dichiara Fabio Felici, Presidente di IMM.

Nel concerto, che si terrà giovedì 10 maggio, con inizio alle ore 21.00, presso la Sala Michelangelo di Carrara Fiere, la compagine orchestrale, diretta dal maestro Federico Maria Sardelli, sarà impegnata in un programma interamente dedicato a composizioni del classicismo viennese.

Si inizia con Mozart e la Sinfonia in sol maggiore KV 129 composta a Salisburgo nel maggio del 1772 e facente parte di una serie di sei sinfonie, probabilmente offerte dal giovanissimo compositore all’arcivescovo Colloredo per dimostrare le proprie capacità. La composizione in tre movimenti – e senza un minuetto – prevede un umoristico Allegro iniziale, un Andante basato su una semplice melodia e un Allegro finale che è quasi un Rondò il cui tema principale è esposto da tutta l’orchestra all’unisono, come un tipico segnale di caccia.

Si prosegue con la Sinfonia n. 96 in re maggiore di Haydn, lavoro che risale al primo soggiorno londinese del musicista e la cui fama è legata a un singolare evento. Questa Sinfonia è detta anche “il miracolo” a ricordo di un incidente avvenuto quando fu eseguita la prima volta: subito dopo il bis dell’ultimo movimento, il grande lampadario che illuminava la sala crollò dal soffitto al pavimento senza fare vittime tra il pubblico che dopo un momento di terrore, gridò al miracolo, appunto.

Si chiude con la Sinfonia n. 1 in do maggiore op. 21 di Beethoven. Composta dal musicista non ancora trentenne – tuttavia già compositore celebre e autorevole -  la Sinfonia n. 1 risulta molto più vicina allo stile di Haydn che a Mozart. Una particolarità è il terzo tempo che Beethoven intitola Minuetto ma che tale non è; pur conservando lo schema formale del minuetto Beethoven lo tramuta in una danza più rapida e scapigliata che ha già le caratteristiche dello Scherzo.

Prevendite online: www.maggiofiorentino.com e presso la Sala Garibaldi di Carrara: il 7, 8, 9 maggio, con orario 10.00 / 12.30 e 17.00 / 18.30; il 10 maggio, ore 10.00 / 12.30 e dalle ore 19.00 presso IMM Carrarafiere Marina di Carrara.
Posto unico 15€, Ridotto 12€ (under 30, over 65 e abbonati alla stagione teatrale Sala Garibaldi di Carrara) Ridotto scuole 6€ (ogni 15 studenti un biglietto omaggio per i docenti).
Mercoledì 2 maggio 2018 alle 15:53:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News