Ultimo aggiornamento ore 15.25 del 18 Agosto 2017

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Charles Dickens è tornato a Carrara: iniziate le conferenze sul viaggio in Italia del 1845 | Foto

Questa mattina la Camera di commercio di Carrara ha ospitato la prima delle conferenze di "Dickens, art and landscape"

Charles Dickens è tornato a Carrara: iniziate le conferenze sul viaggio in Italia del 1845<span class=´linkFotoA1Articolo´> | <a href=´/fotogallery/Presentazione-Dickens-art-and-landscape-32_1.aspx´ class=´FotoVideoA1´>Foto</a></span>
Carrara - Sono iniziate questa mattina presso la Sala della Camera di Commercio di Carrara le conferenze a tema “Dickens, art and landscape”, evento organizzato da Dickens Fellowship carrarese dal 19 al 24 luglio 2017.

La conferenza annuale, alla sua undicesima edizione, ha scelto come location Carrara, che ha ospitato un numero cospicuo di studiosi dickensiani, tra i più importanti al mondo che hanno dibattuto ed esposto le tematiche del viaggio in Italia dello scrittore e in particolare il soggiorno a Carrara nel gennaio 1845. Sono presenti anche docenti di lingua e letteratura inglese dei licei della città, che si sono detti molto felici per la presenza di un convegno così importante.

La prima lecture della mattinata ha visto l’intervento di Malcom Andrews, professore emerito di Arte visuale e vittoriana all’Università del Kent. Nella sua presentazione ha voluto sottolineare la cura con cui lo scrittore ha descritto i paesaggi italiani, regalando quelle sensazioni che solo un pittore potrebbe far vivere. Osservando il paesaggio naturale, i tramonti, le rovine delle antiche civiltà italiche, Dickens si è innamorato della penisola e ne ha tratto ispirazione per i suoi romanzi, ricchi di dettagli naturalistici ed esperienze estetiche.

Nella stessa mattinata, sono seguiti gli interventi di Francesca Orestano, professoressa di letteratura inglese all’università di Milano, che ha esposto le pagine relative alla descrizione di Carrara, delle sue colline e delle Alpi Apuane, sottolineando come fosse rimasto col fiato sospeso tra i monti dai marmi bianchi e avesse osservato il coraggio dei lavoratori delle cave. Succesivamente Tony Williams, presidente della Dickens fellowship, ha analizzato le influenze italiane e il background inglese che si sono fusi insieme nelle opere; infine Marisa Sestito, professoressa di letteratura inglese all’università di Urbino che ha tracciato le linee guida con cui Dickens si è mosso tra arte e paesaggio nella creatività che lo ha contraddistinto.

Il legame viscerale di Dickens con l'Italia è ben percepibile nelle sue opere letterarie e le esposizioni degli studiosi ne hanno ripercorso i tratti salienti. Tra i nomi illustri degli interventi delle conferenze: Jeremy Patton, Leon Litvack, Jenny Hartley, Gail Turley Houston, Lucinda Dickens Hawksley, Biancamaria Rizzardi, Maggie De Vos, Paul Graham.

Marzia Dati, presidentessa della Dickens Fellowship di Carrara si è detta molto soddisfatta del progetto e della prima serata, che ha visto lo svolgimento il 19 luglio al Duomo di un concerto lirico, che ha affascinato tutti gli ospiti, grazie alla presenza di grandi cantanti internazionali come Aprile Millo.

Lo spirito non convenzionale di Dickens sta avvolgendo la città, che per i sei giorni dell’evento potrà far rivivere la magia e il fascino ottocentesco con conferenze viaggi nei luoghi d'interesse, performance, mantenendo uno sguardo contemporaneo, che si è esprime tramite l'esposizione a Palazzo Binelli, dei fotografi Paolo Maggiani e Massimo Susini, che hanno ripercorso le tappe del viaggio dello scrittore, fotografando luoghi unici, cogliendone luci, sensazioni, bellezze, restando stregati dalla natura e dai monumenti italiani, in un viaggio alla riscoperta dell’avventura dickensiana.
Giovedì 20 luglio 2017 alle 16:11:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fotogallery


Notizie Massa Carrara






VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore: Luca Borghini

Privacy e Cookie Policy