LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 21.55 del 21 Settembre 2017

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Arcifest: A Carrara 5 giorni di arte, musica, cibo e incontri

Nella serata di apertura al Ponte di Ferro venerdì 25 agosto il rap “Afroitaliano” di Tommy Kuti

Arcifest: A Carrara 5 giorni di arte, musica, cibo e incontri
Carrara - Prende il via venerdì 25 Agosto l’edizione 2017 di ArciFest: 5 giorni di arte, incontri e
cultura con la possibilità di usufruire anche di un punto ristoro. Nella sede
dell’associazione “Ponte di Ferro” al di sotto della storica struttura della ex ferrovia
marmifera - oggi imponente esempio di archeologia industriale – si alterneranno fino a
martedì 29 concerti, simposi d’arte, mostre di pittura e presentazioni di libri. Tutto ad
ingresso gratuito.
Ad aprire il programma, venerdì 25 agosto alle 21.30 Tommy Kuti il rapper afroitaliano
che combatte i pregiudizi e che è diventato famoso con il suo pezzo “Afroitaliano” che è
stato anche un vero e proprio caso social. Lo stile musicale di Tommy Kuti è un mix di
culture che sfrutta un perfetto italiano scritto e parlato con accenni di accento
bresciano. Tommy alterna canzoni con un alto contenuto sociale, che trattano temi
quali il razzismo, l’integrazione e le realtà italiane, con pezzi più ritmati ed autoironici
nei quali mette in mostra le proprie capacità di intrattenitore. È a pieno titolo uno dei
primissimi italiani di seconda generazione ad aver portato un nuovo prototipo di artista
nella scena rap italiana: quello che rappresenta le nuove generazioni di giovani cresciuti
in Italia con genitori immigrati o di origini straniere.
“Ho la pelle scura e l’accento bresciano, un cognome straniero e comunque italiano”
canta in “Afroitaliano” lui che all’anagrafe si chiama Tolulope Olabode Kuti e che ha
attirato l’attenzione di un personaggio come Fabri Fibra che compare anche in veste di
psicologo nel video dell’omonima canzone.
La serata dal punto di vista musicale cambierà profondamente registro quando sul palco
saliranno Dimitri Grechi Espinoza with Mc Nikke & Faboulous Bro””d”ers alle 22.30
Dimitri Grechi Espinoza è un musicista di fama internazionale che ha frequentato il Jazz
Mobile di New York e completato i corsi di alta qualificazione professionale presso Siena
jazz con PietroTonolo. Con la band Dinamitri Jazz Folklore che nel 2014 ha ottenuto il 2
posto nella classifica della rivista Musica Jazz come miglior gruppo italiano. Nel 2011 ha
partecipato al “Fesivtal Au Desert” in Mali, e dal 2012 al 2014 ha diretto il progetto
“Azalai-Carovana musicale” con il quale ha suonato in alcuni dei più grandi festival
europei. Oggi è uno dei musicisti più stimati del panorama jazz italiano e la sua "voce"
riconosciuta come una delle più personali ed innovative.

Mc Nikke & Fabulous Bro”d”ers è un progetto musicale che nasce nel 2011 con l’intento
di ricreare il tradizionale “Organ Trio”, la tipica formazione degli anni 50/60 dei club
americani. In quegli anni entrare in un locale di New York e trovare un batterista, un
organista hammond ed un chitarrista che si dilettavano nell’esecuzione di brani jazz,
blues con interessanti elementi R&B era esperienza di tutti i giorni. Oggi i Mc Nikke &
Fabulous Bro”d”ers ricreano queste atmosfere proponendo un repertorio in cui troviamo
i più famosi brani del grande Ray Charles e degli organisti Jack Mc Duff, Jimmy Mc Griff
e Jimmy Smith, che fecero dell’Organ trio la loro forma di espressione musicale.
Al Ponte di Ferro di Carrara, prenderà quindi corpo un progetto esclusivo che vedrà sullo
stesso palco in quartetto le forti personalità dei musicisti coinvolti, interagire con il
proprio pubblico nell'intento di far muovere i corpi e sollecitare gli spiriti all'unisono. La
Formazione sarà composta da Dimitri Grechi Espinoza al SAX Nicola Venturini ORGANO
HAMMOND, VOCE Paolo Sodini CHITARRA e Piero Perelli BATTERIA.
Non solo musica nella prima giornata ma anche l’inaugurazione di due degli
appuntamenti artistici che attraverseranno Arcifest.
All 21.00 l’inaugurazione del I Simposio di Street Writing al Ponte di Ferro con gli
artisti che si cimenteranno in questa forma d’arte “in verticale” in un appuntamento
tutto da scoprire per Carrara
Alle 22.00 si terrà invece l’anteprima di Lucciche simposio di Video arte che per il
secondo anno lavora – grazie allo studio Cyber Freak – sul videomapping. La mappatura
video (o project mapping, per gli addetti ai lavori) consiste nel realizzare video,
appunto, specificamente realizzati per essere proiettati non su uno scherma, una
superficie piana, ma tridimensionale: blocchi di marmo o cumuli di scaglie, strutture
industriali dismesse, facciate di edifici. L’effetto è estremamente spettacolare
(qualcuno ha anche definito questa tecnica come “i fuochi di artificio del Terzo
Millennio”), ma allo stesso tempo di grande valenza artistica e grandissima poesia.
Nella serata di venerdì - che è ad ingresso libero e gratuito - sarà possibile per coloro
che non fossero ancora iscritti ad Arci e volessero diventarlo richiedere la tessera per
poter poi frequentare nelle giornate successive ArciFest che sarà ancora ad ingresso
gratuito ma riservata ai soli soci Arci.
Il punto ristoro è attivo dalle 18.30 tutti i giorni a partire da venerdì. Si consiglia di
arrivare sia venerdì che nei giorni successivi per tempo poiché l’accesso sarà limitato in
caso di eccessivo sovraffollamento per garantire la sicurezza dei partecipanti.
Martedì 22 agosto 2017 alle 12:45:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





FOTOGALLERY


VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News