Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 22.50 del 9 Aprile 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

"Socrate il sopravvissuto come le foglie", sabato appuntamento agli Animosi

`Socrate il sopravvissuto come le foglie`, sabato appuntamento agli Animosi
Carrara - Nuovo appuntamento con la stagione di spettacoli per la riapertura del Teatro degli Animosi. Il cartellone, promosso dal Comune di Carrara e Fondazione Toscana Spettacolo onlus, fortemente incentrato sulla scena contemporanea, prosegue sabato 8 febbraio con gli Anagor, che portano in scena Socrate il sopravvissuto come le foglie. La scuola, l’educazione e il loro rapporto con la stretta attualità, tra la filosofia antica e gli echi di cronache violente che hanno avuto come palcoscenico le scuole. Con Socrate il sopravvissuto, la compagnia Anagoor entra in una classe come tante. Partendo da alcune pagine del romanzo di Antonio Scurati, Il sopravvissuto, l’opera assume il punto di vista di chi si dispone di fronte a un gruppo di giovani, essendo incaricato della loro educazione. Tra le ore che precedono la morte del filosofo così raccontate da Platone e l’ora in cui lo studente Vitaliano Caccia massacra a colpi di pistola l’intera commissione di maturità, lasciando in vita il solo insegnante di storia e filosofia, si consuma tutta la battaglia che chiama in causa il pensiero occidentale, dalle sue origini ai suoi inevitabili e tragici esiti storici.
Dal romanzo Il Sopravvissuto di Antonio Scurati, con innesti liberamente ispirati a Platone e a Cees Nooteboom e Georges I. Gurdjieff. Con Marco Menegoni, Iohanna Benvegna, Marco Ciccullo, Matteo D’Amore, Piero Ramella, Margherita Sartor, Massimo Simonetto, Mariagioia Ubaldi, Francesca Scapinello/Viviana Callegari/Eliza Oanca.
Maschere Silvia Bragagnolo e Simone Derai; costumi Serena Bussolaro e Simone Derai; musiche e sound design Mauro Martinuz; video Simone Derai e Giulio Favotto; drammaturgia Simone Derai e Patrizia Vercesi. Regia Simone Derai. Produzione Anagoor 2016 co-produzione Festival delle Colline Torinesi, Centrale Fies, realizzato con il sostegno del Bando ORA! della Compagnia di San Paolo.
Biglietti platea e palchi centrali €. 12,00/€. 10,00 ridotto - palchi laterali e loggione €. 10,00/€. 8,00 ridotto. Riduzioni: scuole, abbonati stagione Sala Garibaldi; “biglietto futuro” under 30, over 65, possessori carta dello spettatore FTS.
La prevendita presso la biglietteria della Sala Garibaldi, aperta mercoledì 5, giovedì 6 e venerdì 7 febbraio, in orario 10:00–12:30 e 17:00–18:30, mentre il giorno dello spettacolo in orario 10:00–12:30 e 18:00–20:00.
Per informazioni, Ufficio Cultura del Comune, tel. 0585/641419-393; Sala Garibaldi, via Verdi, tel. 0585/777160.
Lunedì 3 febbraio 2020 alle 17:05:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Coronavirus, mascherina obbligatoria in Toscana. Tu sei d'accordo?

Chi è il miglior giocatore del Podenzana?




















Chi è il miglior giocatore dell'Atletico Carrara?





































Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News