Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 15.16 del 11 Dicembre 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«I protagonisti del mio film sono Michelangelo e gli uomini di Carrara» | Foto | Video

È arrivato in città il regista Andrei Konchalovsky per presentare il suo racconto sul genio del Rinascimento. Il sindaco: «Questa pellicola ha tanti meriti e rende onore alla nostra città»

Il peccato e il furore
«I protagonisti del mio film sono Michelangelo e gli uomini di Carrara»<span class=´linkFotoA1Articolo´> | <a href=´/fotogallery/andrei-konchalovsky-presenta-il-suo-michelangelo-a-carrara-676_1.aspx´ class=´FotoVideoA1´>Foto</a></span><span class=´linkFotoA1Articolo´> | <a href=´/videogallery/-il-peccato-il-furore-di-michelangelo-ecco-il-trailer-343.aspx´ class=´FotoVideoA1´>Video</a></span>
Carrara - L'atmosfera è quella delle grandi occasioni. Michelangelo, il grande maestro del Rinascimento, e il Carmi, il museo a lui dedicato. Carrara, la città dalla quale ha tratto il purissimo marmo bianco delle sue sculture più famose, e il Mosè, il calco in gesso dell'originale custodito all'ingresso del museo.

Ecco che arriva il grande maestro del cinema Andrei Konchalovsky; l'emozione fra i presenti è palpabile. Con molta umanità, non lesina saluti e perfino abbracci e dopo una visita alla parte del museo dedicata al suo film ci racconta in prima persona il suo Michelangelo; quello che di lui ha voluto raccontare ed evidenziare. Un aspetto dell'artista che non si era mai visto: sporco, attaccato al denaro, rozzo e violento; anche troppo umano nella vita ordinaria però portatore quasi di un' involontaria sacralità creativa. Un incontro con la stampa nella splendida cornice di Villa Fabbricotti alla Padula, location perfetta dedicata al rapporto tra la Capitale del Marmo e il genio del Rinascimento.

Un'appassionata conferenza stampa alla vigilia della proiezione del suo film “Il Peccato - il Furore di Michelangelo” nel corso della serata-evento organizzata per questa sera alle ore 21.00 presso la Sala Garibaldi di Via Verdi: a conferma del ruolo di spicco che riveste Carrara nella pellicola. Il maestro sarà presente alla proiezione, un onore riservato fin qui solo all'anteprima fiorentina ”.

«I protagonisti del mio film sono due - ci racconta nel suo intervento il regista - Michelangelo e gli uomini di Carrara che hanno esattamente la stessa importanza e la stessa dignità» e proprio per celebrare Carrara e i suoi cavatori, Konchalovsky ha voluto trovare attori e figuranti che vivessero per davvero le montagne da cui Michelangelo cercava di estrarre le “anime bianche” e che conoscessero quel materiale unico al mondo; persone che avessero il marmo nel sangue e la cava nel volto.

«Questa pellicola ha tanti meriti e rende onore alla nostra città - dichiara Il Sindaco di Carrara Francesco De Pasquale - non solo esalta la bellezza del nostro marmo, ma valorizza al tempo stesso le nostre più antiche tradizioni; quelle legate alla lavorazione artistica e artigianale del marmo e con esse le straordinarie capacità dei nostri cavatori e dei nostri artigiani. Sono tutte queste doti che insieme al genio dei grandi maestri della storia dell’arte, Michelangelo in primis, hanno reso Carrara famosa in tutto il mondo».

«Con “Il Peccato” finalmente Carrara torna ad affermare la sua centralità nella storia di Michelangelo - ci spiega nel suo intervento l'Assessore alla Cultura Federica Forti - ringraziamo il Maestro Andrei Konchalovsky per aver amato fin da subito la nostra terra, il nostro marmo e chi ci lavora ogni giorno. E grazie a Jean Vigo che insieme a lui ha accolto la nostra proposta di dedicare quattro sale del museo Carmi al film, mettendoci a disposizione le splendide fotografie di Sasha Gusov ed i costumi di scena».

Presenti anche Alberto Testone, l'attore che interpreta Michelangelo, e alcuni dei cavatori che dopo una lunga ricerca da parte della produzione sono diventati attori del film e con i quali il protagonista dichiara di aver creato un bellissimo rapporto umano, mantenuto anche dopo le riprese.

LA TRAMA - Il Peccato ripercorre alcuni dei momenti della vita di Michelangelo per rivelare l’umanità più profonda del genio del Rinascimento attraverso la visione di Andrei Konchalovsky. L'autore cerca di addentrarsi nel mondo dell’uomo del Rinascimento ricco di fantasie religiose, con tutti i suoi pregiudizi e tutte le sue credenze. Lo sguardo immaginifico del grande regista indaga un artista inarrivabile e un uomo in perenne ricerca, in lotta con i potenti del tempo, in conflitto con la sua famiglia e, soprattutto, con sé stesso.
MICHELE AMBROGI
Sabato 30 novembre 2019 alle 07:00:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fotogallery

Video

29/11/2019 - "Il Peccato - Il furore di Michelangelo", ecco il trailer



Notizie Massa Carrara





-


Sondaggio

Regali di Natale, dove effettuerai prevalentemente i tuoi acquisti?


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News