Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 22.04 del 13 Dicembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Sgominata finalmente la banda dei furti d'auto

Scassinavano e razziavano auto con le forbici da Bonascola al centro

Sgominata finalmente la banda dei furti d´auto
Carrara - Una banda di ladri, composta da 5 giovani, fra cui un minorenne, erano diventati l’incubo degli automobilisti che al mattino, nel riprendere le loro autovetture parcheggiate in strada, si ritrovavano la serratura dello sportello scassinata e il cruscotto e i sedili sottosopra.

A tradire i cinque giovani sono state le telecamere di sorveglianza che hanno filmato le loro mosse durante un furto all’interno di una Fiat Panda parcheggiata in via Piave a Carrara, territorio di competenza della Stazione Carabinieri di Fossola. I militari dell’Arma appena hanno visionato il filmato delle telecamere, sono riusciti a dare un nome e cognome ai giovani in quanto si trattava di loro “vecchie conoscenze”. Fra di loro, infatti, c’era un 19enne che già mesi addietro era stato denunciato per analoghi furti sulle auto commessi a Marina di Carrara; gli facevano da “palo” altri due suoi amici che a Giugno di quest’anno erano stati denunciati insieme a lui per un furto di portafogli all’interno di un supermercato.

A quel punto, visto che nei giorni a seguire la preoccupante ondata di furti e auto spaccate non si è fermata, anzi al contrario numerose razzie sono state registrate in molte zone della città seminando il panico fra i residenti, i Carabinieri della Stazione di Fossola insieme ai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile di Carrara hanno organizzato un servizio ad hoc per porre fine al fenomeno.

La svolta dell’indagine c’è stata nella notte fra giovedì e venerdì, quando in prossimità della Parrocchia di San Giacomo in fondo a via Carriona è scattato il blitz dei Carabinieri che hanno chiuso il cerchio. I giovani avevano addosso delle comunissime forbici di acciaio che inserivano energicamente nelle serrature delle autovetture per scassinarle, inoltre avevano in tasca e negli zainetti una manciata di spiccioli ed alcuni occhiali da sole rubati. Uno di loro aveva con sé anche un coltello a serramanico. Alla resa dei conti, son risultate sette le FIAT “Panda” scassinate nell’arco della serata, che si aggiungono alle decine di furti sulle auto segnalati negli ultimi giorni dai residenti della frazione di Bonascola, nonché nella zona vicino lo stadio di Carrara ed altre vie del centro città.

Dall’indagine dei Carabinieri è emerso che i cinque giovani si davano appuntamento a notte fonda e si muovevano a piedi, passando al setaccio i parcheggi e le vie del centro di Carrara alla ricerca di auto appetibili, prediligendo proprio le Fiat Panda che evidentemente erano quelle più facili per loro da scassinare. Una volta individuato il veicolo lasciato incustodito, mettevano in atto il loro piano “collaudato”: tre ragazzi facevano da palo ai lati della strada, mentre gli altri due con incredibile rapidità aprivano la vettura, forzandone la serratura e in pochi istanti si infilavano nell’abitacolo per rovistare dappertutto e fare razzia di qualsiasi cosa. In realtà il più delle volte racimolavano solo pochi spiccioli e oggetti di modesto valore come occhiali da sole, accessori per cellulari e altri effetti personali lasciati a bordo dai proprietari, i quali però, all’indomani dei furti, superata la rabbia per l’amara “sorpresa”, si vedevano costretti a sostenere ingenti spese per sostituire la serrature dell’auto danneggiata.

I quattro componenti maggiorenni della banda sono stati arrestati; invece il quinto, un diciassettenne, è stato denunciato in stato di libertà. Per tutti l’accusa è quella di furto aggravato in concorso e porto illegale di oggetti atti all’offesa. Gli arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza presso il Tribunale a Massa che, convalidati gli arresti, ha rinviato il processo all’11 dicembre. Nel frattempo, i quattro dovranno presentarsi due volte al giorno dai carabinieri per la firma.
Mercoledì 3 ottobre 2018 alle 17:04:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

A Massa tutte le sedute di Consiglio comunale si apriranno con l'inno nazionale. Sei favorevole o contrario?

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News