Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Dopo 400 arresti in cinque anni il capitano Ricciardi lascia Carrara

Andrà a ricoprire l'incarico di capo ufficio del comando provinciale di Imperia

2000 reati individuati
Dopo 400 arresti in cinque anni il capitano Ricciardi lascia Carrara
Carrara - Ultimo giorno di servizio a Carrara per il Capitano Mario Ricciardi, che dopo 5 anni lascia il Comando della locale Compagnia dei Carabinieri. L’Ufficiale era giunto a Carrara nel settembre 2013 ed ora andrà a ricoprire il delicato incarico di Capo Ufficio del Comando Provinciale di Imperia.

Nel corso del servizio prestato nella città apuana, ha condotto e coordinato numerose operazioni di polizia giudiziaria che hanno consentito di assicurare alla giustizia oltre 400 persone e di deferirne all’autorità giudiziaria più di 2000 per reati contro il patrimonio (come ad esempio nel caso dei recenti arresti, del luglio scorso, dei 5 responsabili delle rapine a mano armata all’ufficio postale di Avenza e ad una tabaccheria di Montemurlo) o contro la persona (particolarmente significativi l’arresto nel maggio 2017 di un pregiudicato del luogo per il tentato omicidio delle nipoti minorenni oppure l’individuazione ed il fermo per omicidio stradale di un giovane del posto nello scorso mese di maggio), per spaccio di sostanze stupefacenti ed anche per reati ambientali.
Vi sono stati anche durante momenti caratterizzati da estrema gravità e necessità per i cittadini di Carrara, come nel caso dell’alluvione della città avvenuta nel novembre 2014, quando il capitano Ricciardi, in prima linea insieme agli altri Carabinieri ed a tutti gli attori della macchina del soccorso e delle istituzioni, ha fornito il proprio prezioso contributo per la popolazione.

È proprio con i cittadini di Carrara che Ricciardi ha creato un particolare rapporto di prossimità, alimentato con la sentita partecipazione ai maggiori eventi e con la sua assidua presenza tra le cosiddette fasce deboli della stessa. Numerosissimi ad esempio gli incontri con gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado (in occasione di numerose ed apprezzate conferenze sui temi di particolare importanza come la droga e l’alcol, il bullismo e la violenza di genere) o con gli anziani, ai quali ha dedicato molteplici occasioni per affrontare con loro il grave ed attuale tema delle truffe, fornendo preziosi consigli al riguardo.
Domenica 16 settembre 2018 alle 11:35:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News