Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 15.26 del 26 Settembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Casa di riposo, Marchi (USI enti locali): «Non accettiamo strumentalizzazioni elettorali»

«Dal cda del Regina Elena impegno ad assumere il secondo infermiere, siamo soddisfatti»

Casa di riposo, Marchi (USI enti locali): «Non accettiamo strumentalizzazioni elettorali»
Carrara - “Siamo costretti per l'ennesima volta a ribadire che la casa di riposo non è argomento per campagne elettorali”. A parlare è Gianni Marchi, dipendente della casa di riposo Regina Elena e membro di USI enti locali. L’azienda speciale di via Minzoni è stata oggetto di un’accesa discussione in consiglio comunale lo scorso mercoledì. “Neppure USI enti locali è disposta a essere vigliaccamente strumentalizzata. Innumerevoli attestati di stima verso il personale giungono da parenti e amici delle persone ricoverate, anche attraverso i mezzi d'informazione.

Questo sindacato, oltre ai diritti, s'impegna a difendere personale e anziani cercando di esprimere ed espandere sentimenti benefici verso i più deboli. Siamo impegnati a contrastare questa pericolosa deriva di profonda decadenza umana, cercando di offrire valori per il bene comune. Un modo di essere che portiamo avanti nei fatti, non sono slogan politico elettorali; non ci interessa neppure la pagliacciata delle elezioni RSU, le nostre sono espressioni quotidiane concrete, non farse politico-sindacali.

Un esempio della decadenza dei valori, è chiaramente manifestata da chi, per interessi politici, strumentalizza una comunità come il regina Elena, al solo scopo di raccattare qualche voto. Con quale coraggio l'ex assessore al sociale, Massimiliano Bernardi, accusa il CDA del regina Elena di incompetenza, quando proprio lui è uno dei principali artefici del disastro compiuto?

Anche USI ha criticato il CDA, ma non per incompetenza o per mancanza d’impegno, illazioni dalle quali fermamente ci dissociamo. La nostra critica era un invito ad ascoltare di più il personale e ad avvalersene meglio. Nella fattispecie, chiedevamo chiarezza sulle assunzioni e stabilizzazioni. Rispettiamo l’opera del CDA; se vogliamo criticarlo lo facciamo direttamente e lealmente, senza bassezze o giochetti politici che non ci appartengono.

La scrivente O.S. si dissocia da queste delazioni. Se poi le accuse provengono da chi sta annaspando poiché la vecchia amministrazione, per fortuna, non è più lì a sostenerlo, questo non fa altro che dare maggiore forza e credibilità ad USI. Chiunque dia credito a queste affermazioni si mostra totalmente irrispettoso verso il sindacato che rappresento: questo dev'essere chiaro a tutti.

Nella serata del 22 febbraio, dopo un'accesa riunione tra la scrivente e il CDA, terminata poi con toni concilianti e sereni grazie soprattutto all'intervento della consigliera Natasha Barilli, molti interrogativi sono stati chiariti. Abbiamo ricevuto una risposta d'impegno (verbale) in riferimento al secondo infermiere da assumere, che accogliamo favorevolmente. Quindi aspettiamo fiduciosi in tal senso, sperando di poter dire lo stesso per altre importanti questioni legate alle stabilizzazioni.

Per concludere, invitiamo nuovamente il CDA ad avvalersi dei valori umani che esprime questo sindacato e di chi opera nella casa di riposo. A impegnarsi nel concreto a offrire una nuova direzione alla nostra casa, ma soprattutto a dare vita ad un nuovo modo di gestire più equamente le condizioni presenti, eliminando privilegi presenti da anni. Continueremo a offrire la nostra preziosa collaborazione, ma soltanto su principi di giustizia, favorendo chi, fino ad oggi, è stato fortemente svantaggiato.”
Martedì 27 febbraio 2018 alle 21:04:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News