Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 22.44 del 18 Ottobre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Bonifiche Sin/Sir: via ai campionamenti a Carrara

Interessate 47 aziende e 25 privati dislocati nelle zone di Murlungo, viale da Verrazzano, Avenza e Nazzano

72 punti di monitoraggio
Bonifiche Sin/Sir: via ai campionamenti a Carrara
Carrara - Entra nel vivo l’accordo di programma per la bonifica del sito di interesse nazionale/regionale. Il Comune di Carrara è interessato con 47 aziende e 25 privati dislocati nelle zone di Murlungo, viale da Verrazzano, Avenza e Nazzano per un totale di una settantina di punti di monitoraggio dove saranno effettuati i campionamenti per l’aggiornamento e il completamento della caratterizzazione della falda soggiacente le aree Sin e Sir di Massa-Carrara.

Sono i numeri relativi alle indagini integrative che si terranno sul territorio del comune di Carrara nell’ambito dell’accordo di programma siglato a settembre 2016 tra Ministero dell'Ambiente, Regione Toscana, Comuni di Massa e di Carrara, Provincia, Consorzio Zona Industriale Apuana e Camera di Commercio per la prosecuzione degli interventi di bonifica nel Sito di Interesse Nazionale (Sin) e nel Sito di Interesse Regionale (Sir) di Massa e Carrara.

I dettagli dell’indagine sono stati illustrati questa mattina dal Coordinatore e Responsabile delle Attività, Andrea Piccinini, nel corso della commissione ambiente del Comune di Carrara presieduta da Giovanni Montesarchio alla presenza dell’assessore all’ambiente Sarah Scaletti in vista della convocazione di un incontro pubblico per informare la cittadinanza, giovedì 27 settembre alle ore 18. L’esecuzione di queste indagini permetterà di ricostruire un quadro idrogeologico completo, omogeneo e aggiornato dell’intera area in esame e richiede la collaborazione dei cittadini per permettere l’accesso dei tecnici alle loro proprietà, siano esse aziende o civili abitazioni.

In questo senso va precisato che i dati acquisiti saranno messi a disposizione della popolazione e che le contaminazioni eventualmente riscontrate saranno gestite in un’ottica di area vasta allo scopo di avviare, con le risorse economiche a disposizione pari a circa 18 milioni di euro, l’intervento di bonifica più idoneo.

«Confidiamo nella massima collaborazione di tutti i privati interessati e in questa ottica stiamo organizzando un incontro pubblico, per spiegare a tutta la cittadinanza le modalità del monitoraggio ma soprattutto le sue finalità, ovvero un intervento di bonifica atteso da decenni, che servirà a garantire sicurezza e un ambiente più salubre alla popolazione» ha commentato Sarah Scaletti. Le attività verranno svolte nel corso dell’autunno e poi ancora a primavera per sondare la falda in diverse fasi.

I prelievi saranno effettuati tra pozzi e piezometri di monitoraggio, con il campionamento delle acque di falda e successive analisi. Le operazioni saranno dirette da Sogesid Spa, società in house del ministero dell'Ambiente, con il supporto dei tecnici delle società da essa incaricate mediante gara di appalto pubblico. Tutte le attività saranno sotto la supervisionate della Regione Toscana assieme al ministero dell’Ambiente e agli altri Enti interessati, incluso il Comune di Carrara.
Martedì 18 settembre 2018 alle 17:26:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News