Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 12.46 del 18 Dicembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Bolletta astronomica da 4mila euro: vince la causa

L'agente carrarese si era rivolto agli uffici Adoc dopo la brutta sorpresa

bolletta stellare
Bolletta astronomica da 4mila euro: vince la causa
Carrara - Una bolletta telefonica 'stellare', da circa 4.000 euro , dopo un viaggio di lavoro all'estero. Il colosso della telefonia che non ne vuole sapere di dialogare. Un'odissea a lieto fine per un agente di commercio di Carrara che si è risolta nei giorni scorsi grazie all'intervento decisivo degli uffici di Adoc (Associazione per la difesa e l'orientamento dei consumatori) Alta Toscana. Una causa complessa quella che ha visto contrapposti il professionista e Tim. "L'agente di commercio, durante un viaggio di lavoro in Croazia, si era visto addebitare dalla compagnia una bolletta di circa 4mila euro , a fronte di spese telefoniche mobili sempre documentate, intorno ai 250 euro bimestrali – racconta Mauro Bartolini, presidente di Adoc Alta Toscana -. Ritenendosi vittima di un vero e proprio errore, verificata attentamente anche la sua tipologia di contratto, e certo di non aver assolutamente abusato della linea, dapprima ha cercato un'intesa bonaria privata con Tim. Per tutta risposta ha ottenuto soltanto uno sgarbato diniego da Tim". A quel punto l'uomo si è rivolto agli uffici di Adoc di Massa Carrara. Una pratica seguita in prima persona da Valentina Sparavelli. "Abbiamo contattato direttamente la Tim per cercare una soluzione transattiva bonaria che veniva offerta in prima battuta con un minimo abbattimento della spesa contestata – prosegue Sparavelli -. Il professionista, su nostro consiglio, ha respinto l'offerta , ritenendola assolutamente non consona rispetto ai fatti oggettivi ". Senza l'accordo la battaglia si è spostata sul piano legale a un livello superiore, ossia al Corecom Toscana. "Dopo un anno esatto dall'avvio della complessa causa che ha visto contrapporsi in punta di diritto Adoc contro Tim , il Corecom Toscana ha stabilito definitivamente la fondatezza del ricorso presentato da Adoc per conto del professionista – concludono Bartolini e Sparavelli -. Così ha annullato la bolletta 'monstre' e stabilito che il ricorrente dovesse pagare solo la solita bolletta usuale, stornando totalmente gli addebiti aggiuntivi non dovuti. Una vittoria piena ed importante , niente affatto scontata, che ha soddisfatto il ricorrente e che ancora una volta sottolinea come Adoc sia sempre presente ed attiva in supporto a tutti i cittadini che ritengano di aver subito un torto da parte delle compagnie telefoniche". Per informazioni, rivolgersi agli uffici Adoc a Massa, 0585 41781, o a Carrara, 0585 71871.

Sabato 13 ottobre 2018 alle 13:17:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

A Massa tutte le sedute di Consiglio comunale si apriranno con l'inno nazionale. Sei favorevole o contrario?

Quanto spenderai per i regali di Natale?




























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News