Ultimo aggiornamento ore 15.25 del 18 Agosto 2017

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Arrestato stalker, perseguitava da mesi la ex

L'uomo di Carrara fermato mentre gettava petardi contro la casa della donna

Arrestato stalker, perseguitava da mesi la ex
Carrara - Non si era arreso all'idea che la ormai ex-fidanzata avesse chiuso la relazione con lui. Così da mesi aveva iniziato a perseguitarla in maniera sempre più insistente. Prima danneggiamenti alla macchina con vistose rigature sulla carrozzeria e pneumatici lacerati poi nelle ultime settimane addiritura il lancio di petardi contro l'abitazione della donna. Per questo motivo gli uomini del Commissariato di Carrara hanno arrestato cogliendolo in flagranza di reato un sessantenne carrarese che da tempo perseguitava la ex-fidanzata di 49 anni di origini rumene.

Proprio "sfruttando" la nazionalità della donna, l'uomo in un primo momento era riuscito a non farsi scoprire. La donna, infatti, da tempo trovava all’interno del proprio giardino carcasse di animali di piccola taglia (gatti e conigli), escrementi di animali, taniche di benzina, chiodi e sale grosso, considerato di malaugurio nella cultura popolare rumena; peraltro, per distogliere i sospetti da sè, l’uomo aveva lasciato vicino all’abitazione lettere minatorie scritte in lingua rumena.

Gli uomini del commissariato hanno iniziato le indagini e in breve tempo i sospetti sono ricaduti sull'uomo. Durante un appostamento fuori dalla casa della donna gli agenti hanno visto il sessantenne travisato con una tuta bianca in tela cerata ed una calzamaglia lancaire all’interno della casa la carcassa di un animale e immediatamente dopo lanciare anche un petardo.

A quel punto gli agenti hanno fermato l'uomo e lo hanno trasferito nella cella di sicurezza del commissariato. L'udienza di convalida ha confermato l'arresto e l'uomo è stato portato in carcere.
Lunedì 17 luglio 2017 alle 18:20:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara






VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore: Luca Borghini

Privacy e Cookie Policy