Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 14.15 del 22 Gennaio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

14 scippi in pochi giorni: arrestata giovane coppia di Carrara

I borseggi erano avvenuti tra la Versilia e Marina di Massa durante l'estate scorsa. Tra le donne scippate un giudice piemontese

BORSEGGIATORI SERIALI
14 scippi in pochi giorni: arrestata giovane coppia di Carrara
Carrara - Scippatori seriali in manette. A finire nei guai una coppia di Carrara, un 28enne e una 33enne, di cui avevamo già parlato e già noti alle forze di polizia per reati contro il patrimonio e per il consumo di stupefacenti che, tra il 2 e il 19 giugno, hanno seminato il panico in Versilia, compiendo numerosi scippi a bordo di ciclomotori rubati. Quattordici gli episodi accertati dai carabinieri di Viareggio nel corso delle indagini, avvenuti a Forte dei Marmi, Pietrasanta, Viareggio, Montignoso e Marina di Massa.

Tra le donne scippate anche un giudice piemontese che si trovava in vacanza sulla costa versiliese. Ed è proprio grazie alla Procura di Torino, che ha richiesto un’ordinanza cautelare, che ora i due si trovano agli arresti domiciliari: l'uomo a Carrara e la donna a San Patrignano.

Sempre lo stesso il modus operandi: i due, infatti, dopo aver asportato i ciclomotori, sempre modello “Vespa”, in alcuni casi di colore rosso ed in altri nera, si recavano nelle varie località della Versilia, nel periodo estivo piene di turisti e di persone a passeggio e, dopo aver prescelto la vittima, preferibilmente quelle che andavano in bicicletta con la borsa nel cestino, si avvicinavano a questa a bordo dello scooter rubato ed afferravano la borsa dandosi poi alla fuga. I due scippatori seriali, il 19 giugno 2018, erano anche già stati arrestati in flagranza dai carabinieri in occasione di uno scippo compiuto a Forte dei Marmi.

Gli elementi raccolti ed i successivi riconoscimenti da parte delle vittime e dei testimoni, hanno permesso ai carabinieri di fornire all’autorità giudiziaria, che ha coordinato i vari momenti evolutivi dell’attività investigativa, i gravi indizi di colpevolezza acquisiti, tanto da consentire la richiesta di un provvedimento di custodia cautelare che ha permesso la cattura dei due malviventi che, in ottemperanza al provvedimento, sono stati sottoposti agli arresti nei rispettivi domicili.
Sabato 12 gennaio 2019 alle 18:47:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News