Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 09.51 del 30 Marzo 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Telecamere al Lavello? Uno spreco di denaro pubblico»

Sopralluogo del consigliere Lorenzo Lapucci e dell'assessora Veronica Ravagli al torrente che separa Massa e Carrara

Sopralluogo
«Telecamere al Lavello? Uno spreco di denaro pubblico»
Carrara - Un protocollo d'intesa rimasto "lettera morta". Così definisce il documento firmato dal Comune di Carrara e dalla Regione Toscana per il superamento del campo rom del Lavello, il consigliere comunale di Forza Italia Lorenzo Lapucci. Questa mattina, il forzista e l'assessora Veronica Ravagli hanno realizzato un sopralluogo al fosso Lavello-

La visita è diventata occasione per contestare il protocollo sottoscritto dal Comune di Carrara e dalla Regione Toscana nel luglio 2018 che prevede una serie di interventi finalizzati al superamento dei campi rom del Lavello e all'inclusione di soggetti vulnerabili sul territorio regionale. Un protocollo che il consigliere di Forza Italia Lapucci definisce "lettera morta" e "mera propaganda". «Il protocollo d'intesa - spiega Lapucci - metteva nero su bianco l'impegno dell'amministrazione di smantellare il campo rom. Ad oggi, a distanza di quasi due anni, niente è cambiato. Quello che posso dire è che l'amministrazione comunale sollecitata da me non è riuscita a portare a casa dei risultati, e né lei né la Regione hanno destinato mezzo euro a questo progetto».

Secondo il consigliere Lapucci, il sistema di sorveglianza annunciato dal sindaco De Pasquale non apporterà migliorie alla zona: «Sarebbe uno spreco di denaro pubblico. Ciò che invece può fare il sindaco è fare leva sui suoi parlamentari affinché venga portata avanti la direttiva di Salvini a contrasto dei campi abusivi». Presente al sopralluogo anche l'assessora Veronica Ravagli: «Sono qua per coadiuvare l'intervento del consigliere di opposizione del Comune di carrara – ha detto Veronica Ravagli - Il problema più importante e più grave della zona è quello dei rifiuti nel fosso Lavello, rifiuti che evidentemente cadono dall'argine. Certo non abbiamo prove tangibili ma è evidente che la provenienza è ovvia, questi rifiuti arrivano dal campo rom. E questo significa che si tratta di reati ambientali che mettono a rischio anche la tenuta idraulica del canale, che se ostruito provocherebbe un effetto tappo con conseguenze disastrose».
Venerdì 7 febbraio 2020 alle 18:45:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara







-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News