Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 14.33 del 16 Agosto 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

È invalido, il bus lo lascia a piedi. Lo riaccompagnano i vigili del fuoco

La disavventura di Giacomo Fazzi, un cittadino di Miseglia rimasto bloccato in piazza Sacco e Vanzetti

È invalido, il bus lo lascia a piedi. Lo riaccompagnano i vigili del fuoco
Carrara - Invalido, resta a piedi e non può tornare a casa. È successo a Giacomo Fazzi, residente a Miseglia, la sera di Venerdì 27 luglio. "Ho un abbonamento annuale all'autobus – racconta l'uomo – mi sono presentato con congruo anticipo in piazza Sacco e Vanzetti per l'ultima corsa per Miseglia, prevista per le 19.40."

Da orario estivo, nei giorni feriali la linea 49 per Miseglia effettua nove corse, la prima alle 6.40 e l'ultima appunto alle 19.40. "Ho incrociato un autista della Ctt – spiega Fazzi – a cui ho chiesto se la corriera sarebbe arrivata, ha detto di sì. Ho creduto che ci fosse sciopero dei mezzi dal momento che il piazzale sotto l'ospedale quella sera era deserto, quando in genere a quell'ora è pienissimo di pendolari."

Le 19.40 arrivano e passano, ma dell'autobus nessuna traccia. "Sia io che l'autista abbiamo fatto un po' di telefonate – prosegue Fazzi – per prima cosa mi sono rivolto ai carabinieri: mi hanno risposto che non erano autorizzati a effettuare questo tipo di trasporto. Poi ho chiamato la polizia, mi hanno detto che avrebbero richiesto l'intervento dei vigili. Non sapendo che altro fare, a quel punto mi sono rivolto alla Pubblica assistenza di Carrara: mi hanno spiegato che ogni ambulanza ha un suo territorio di competenza, ragion per cui non erano in condizioni di raggiungermi". Si fanno le 20.00. Fazzi telefona a qualche amico. A seguito della segnalazione di un cittadino, è il settore del sociale a intervenire. Gli uffici si attivano prontamente e in breve tempo arrivano i vigili del fuoco. "Ho chiesto loro un po' di tempo per avvisare gli amici – afferma Fazzi – dopodiché mi hanno accompagnato a Miseglia." Un lieto fine, insomma, per una storia tutt'altro che bella. Non è la prima volta che chi viaggia su questa linea subisce disagi: "Ci sono tantissimi anziani che a sera prendono la corriera con le borse della spesa – racconta Fazzi – spesso saliamo su un mezzo con l'indicazione per Miseglia, poi gli autisti ci spiegano che l'insegna è stata messa per errore e ci trasbordano su un'altra vettura."

I festivi sono un vero e proprio dramma: "A Natale e il primo Maggio il traffico viene bloccato". Negli altri festivi sono previste due sole corse d'andata (14.15 e 18.50) e altrettante di ritorno (14.32 e 19.07). "L'unico modo che ho per raggiungere Carrara nei festivi – spiega Fazzi – è chiedere un passaggio a un amico. È facile trovarne uno all'andata perché Miseglia nei fine settimana si spopola, non altrettanto al ritorno. Inoltre, la fermata è distante da casa mia: percorro regolarmente a piedi un tratto in salita nonostante le mie difficoltà di deambulazione."
Lunedì 30 luglio 2018 alle 21:46:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News