Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 21.35 del 2 Aprile 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Virus, De Pasquale: «Pazienti Covid al Monoblocco “un’ultima spiaggia”»

Il sindaco di Carrara: «Ci risulta che dall’inizio dell’emergenza ci sia un totale di 17 persone contagiate che sta trascorrendo la degenza nella propria abitazione»

l'emergenza coronavirus
Carrara - Riceviamo e pubblichiamo la comunicazione del sindaco Francesco De Pasquale alla cittadinanza.

Ben trovati a tutti,
Per quanto riguarda i numeri che ci ha comunicato l’azienda sanitaria in giornata (ieri, ndr), vi posso dire con certezza che abbiamo 4 nuovi casi positivi. Tre persone sono ricoverate in Ospedale uno si trova a casa. Incrociando i dati già in nostro possesso, all’aggiornamento che ci ha fatto pervenire in queste ore Asl con i casi positivi precedentemente registrati a domicilio e non ancora comunicati, ci risulta che dall’inizio dell’emergenza ci sia un totale di 17 persone contagiate che sta trascorrendo la degenza nella propria abitazione nel comune di Carrara. Il nostro grafico sarà aggiornato di conseguenza, con variazioni anche sui numeri dei giorni scorsi. Non essendo stato ancora attivato l’accesso al data base Asl dedicato al Covid, dobbiamo considerare queste informazioni ancora parziali e speriamo domani di potervi dare una comunicazione ancora più dettagliata. Non vi nascono che fino a oggi estrapolare le informazioni relative ai contagi sul solo Comune di Carrara, siano essi relativi a pazienti ricoverati o a domicilio, è stato piuttosto laborioso.
Oggi inoltre vorrei fare il punto sulla situazione del Monoblocco,anche alla luce del susseguirsi delle indiscrezioni che continuano a circolare in città. In giornata ho avuto un confronto con il direttore generale dell’Azienda sanitaria Maria Letizia Casani. Come già era emerso nei giorni scorsi, la Regione Toscana ha ipotizzato che il Centro Polispecialistico Achille Sicari possa essere utilizzato per ospitare dai 10 ai 24 posti di terapia intensiva dove ricoverare persone contagiate. Per questo sono in corsi alcuni piccoli interventi di adeguamento come la predisposizione degli impianti per l’ossigenazione dei pazienti. La dottoressa Casani mi ha assicurato che il ricorso agli spazi del Monoblocco al momento è solo l’ultima di una serie di opzioni sul tavolo: l’azienda infatti sta attivando 72 nuovi posti di terapia intensiva a Lucca e auspica che questi siano sufficienti a rispondere alle esigenze del territorio. Il direttore dell’azienda sanitaria, dopo aver smentito categoricamente le voci sul possibile trasferimento di alcune attività attualmente in corso al Monoblocco, ha detto testualmente che l’ingresso di pazienti covid al Centro polispecialistico Sicari è da considerarsi ripeto “un’ultima spiaggia”, una soluzione estrema a cui l’azienda farebbe ricorso solo davanti a un’impennata dei contagi paragonabile a quella registrata a Bergamo, una delle città più colpite del nostro paese, a cui va tutta la nostra solidarietà e sostegno. Domani anche l’azienda farà una precisazione a mezzo stampa sui lavori al Monoblocco, ma ho ritenuto importante chiarivi immediatamente queste cose.
Tutte queste informazioni vi dimostrano quanto sia importante, oggi più che mai, fare di tutto per contenere i contagi e fermare l’epidemia. Ovviamente tutti voi sapete come fare. Il covid19 si combatte restando a casa e limitando al massimo i contatti sociali. Certo questo richiede ancora dei sacrifici ma ormai avete capito anche da soli che ne vale la pena. In gioco c’è la nostra salute, quella dei nostri cari e a questo punto il futuro del nostro paese, anche dal punto di vista economico. Dobbiamo stringerci virtualmente gli uni agli altri e farci forza.
Insieme ce la possiamo fare e insieme ce la faremo.
Giovedì 26 marzo 2020 alle 10:32:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Dilettanti, chi è stato il miglior allenatore fino ad oggi?





























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News