Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 18.24 del 6 Aprile 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Enel Aulla, Cgil: «No ad accordi parzialmente accoglibili»

Enel Aulla, Cgil: «No ad accordi parzialmente accoglibili»
Carrara - "Stupisce leggere sulla stampa le prese di distanza di Flaei e Uiltec rispetto alla sede di Aulla di Enel. Presa di distanza da loro stesse tra l’altro visto che il comunicato non era a firma solamente di Filctem ma di tutte e tre le sigle sindacali così come concordato in assemblea, ed era uscito tale e quale due settimane fa sulla cronaca locale di un altro quotidiano, ma sappiamo che la memoria a volte per qualcuno è corta". Lo scrive in una nota Nicola Del Vecchio, segretario generale Filctem Cgil Massa Carrara, che torna sulla vicenda del punto Enel di Pontremoli, a rischio chiusura, e del punto di Aulla, oggetto di una discussione con altre sigle sindacali.

"Per fare chiarezza, abbiamo avuto alcuni incontri con Enel nei quali inizialmente abbiamo con nettezza espresso la nostra contrarietà per la chiusura della sede di Pontremoli. A seguito dell’indisponibilità dell’azienda e del totale disinteresse anche da parte delle amministrazioni locali - spiega Del Vecchio -che non ci hanno neppure risposto ad una nostra pec di richiesta incontro, abbiamo ripiegato sulla necessità di adeguare la nuova sede di Aulla. In particolar modo nel primo incontro con l’azienda avevamo richiesto: un parcheggio per 20/25 auto dei dipendenti, la realizzazione di un accesso pedonale in sicurezza dalla stazione ferroviaria, eventualmente coinvolgendo il comune di Aulla, una accessibilità agevolata alla sala riunioni posta al secondo piano considerato che ad oggi non è previsto l’accesso ai disabili. Così come auspicavamo un ampliamento della struttura, davvero misera per tutto il personale che dovrà ospitare".

"Dopo la pubblicazione sulla stampa del comunicato unitario circa due settimane fa, concordato in assemblea tra sigle sindacali e lavoratori, il responsabile di Emilia Romagna-Toscana si è personalmente interessato a questa ristrutturazione e ha stanziato ulteriori 100.000 €, praticamente un terzo in più dei soldi preventivati. Sulla base di queste confortanti notizie ci siamo recati al secondo incontro con la direzione e abbiamo scoperto purtroppo che il parcheggio sarà solamente appannaggio di un numero di posti auto ben al di sotto del numero dei dipendenti. Ci domandiamo se i dipendenti la mattina dovranno fare a gara per trovare un posto. Avevamo ipotizzato come ipotesi alternativa quella di garantire un accesso pedonale dalla Stazione, purtroppo quest’ipotesi non è neanche stata presa in considerazione in quanto compito del Comune ma a quanto ne sappiamo incontri non ne sono stati fatti".

"Per quanto riguarda poi l’accessibilità agevolata alla sala riunioni non è previsto niente, ci è stato comunicato che si ovvierà con la videoconferenza, e a noi questa non sembra una soluzione degna di un’azienda come Enel. Infine per la struttura si faranno delle piccole modifiche concordate ma nessun ampliamento. Parte di questo nuovo stanziamento economico servirà a modificare l'accesso dei sezionatori e per ricostruire una tettoia dove è stata demolita quella esistente, modifiche "dimenticate" nel progetto iniziale. Insomma ci verrebbe da dire che la Montagna ha partorito il topolino e ai colleghi, Desolati e Ferrari di Flaei e Uiltec che hanno mostrato un certo entusiasmo per le soluzioni proposte dalla direzione e non hanno tardato a polemizzare con noi per un disguido sui tempi di pubblicazione, non dipendenti dalla nostra volontà di un articolo inizialmente concordato insieme, diciamo che sarebbe utile le rivendicazioni sindacali portarle fino in fondo. Noi continueremo a portare avanti le richieste dei lavoratori e non ci accontenteremo di queste modifiche che al massimo rendono solamente un po’ più digeribile una soluzione da noi non condivisa e penalizzante per i lavoratori e il territorio".

Domenica 8 marzo 2020 alle 16:03:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Chi è il miglior giocatore della Serricciolo?




















Chi è il miglior giocatore del Don Bosco Fossone?























Coronavirus, mascherina obbligatoria in Toscana. Tu sei d'accordo?

















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News