LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 21.55 del 21 Settembre 2017

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Domani manifestazione antifascista spontanea davanti al consiglio comunale

La proposta è sorta in occasione del dibattito odierno Anpi sui fatti del Sagro e della Brugiana

Domani manifestazione antifascista spontanea davanti al consiglio comunale
Carrara - Domani, in occasione del consiglio comunale è stata proclamata una manifestazione antifascista spontanea prevista per le ore 18.00, presso il comune di Carrara. La proposta è sorta oggi pomeriggio, durante l'assemblea antifascista organizzata presso la sede provinciale dell'Anpi a Carrara per discutere dei recenti fatti che hanno visto Manfredo Bianchi e successivamente anche il consigliere Maurizio Lorenzoni ergere la bandiera di Salò sule vette del Sagro e della Brugiana. L'iniziativa, intenzionalmente non istituzionalizzata, è stata promossa da un gruppo di antifasciste e antifascisti che hanno scelto la sede dell'Anpi.

Nel corso del dibattito, molto animato e partecipato, sono state avanzata numerose iniziative, da quella di una grande manifestazione di massa ai corsi nelle scuole. Molto discussa è stata anche l'opportunità da parte di un rappresentante delle istituzioni quale il consigliere Lorenzoni di sposare apertamente la causa fascista. Di qui l'idea di una contestazione.

Tra i vari interventi che si sono susseguiti, vi è stato quello dell'operaio Franco: "Credo che da qui oggi deve partire un’azione verso le istituzioni che, come ha detto chiaramente il segretario della Cgil Paolo Gozzani, oggi sono assenti. La politica non è immobile, quando i sindaci di Massa e Carrara dovrebbero esporsi in prima persona; chi giura sulla Costituzione deve onorarla. Propongo di andare tutti al consiglio comunale previsto domani. Abbiamo già dovuto subire spregi come quello della sfilata di Casapound davanti alla sede della polizia massese il primo maggio. Il problema sono anche i fascisti nelle istituzioni: bisogna avere il coraggio di farli uscire allo scoperto".

Sull'opportunità del picchettaggio di fronte al comune si è espresso anche l'ex operaio della Rational Valenti Rinaldo: "Ben vengano i progetti emersi stasera, ma dobbiamo dare una risposta forte. L'abbiamo già data, in parte, con la marcia sul Sagro che ha visto la partecipazione di centinaia di compagni, ma ad essa è seguita una provocazione ancora più grande. Dobbiamo andare in consiglio comunale a dire a Maurizio Lorenzoni che non ha diritto a sedere su quegli scranni".

Le posizioni dei partecipanti all'assemblea si sono dimostrate più o meno fiduciarie nei riguardi delle istituzioni, ma è stato espresso il desiderio di far udire una voce forte e chiara in consiglio domani sera. L'idea è quella di una manifestazione spontanea, col possibile intervento di una delegazione che faccia da portavoce all'interno del consiglio.
Mercoledì 13 settembre 2017 alle 23:47:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





FOTOGALLERY


VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News