Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 21.24 del 20 Settembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Con-Vivere, Figaia: «Sindacalisti nazionali assenti al festival dedicato al lavoro»

Con-Vivere, Figaia: «Sindacalisti nazionali assenti al festival dedicato al lavoro»
Carrara - Con-Vivere 2018, arrivano anche delle critiche. A questo proposito riportiamo di seguito la nota inviata da Andrea Figaia, sindacalista della Cisl.

Abito a Carrara centro ed osservo necessariamente cosa vi avviene. Il Festival, da qualche anno, propone varie tematiche riscontrando oggettivamente un successo, dato anche il contesto. Quest'anno il tema riguarda il lavoro. Notata l'assenza di sindacalisti nazionali di un certo livello che magari si trovano pure ed a parte invece qualche sporadica riflessione, spesso negativa, sul ruolo del sindacato, sparacchiata qua e là da personaggi azzimati ed un pistolotto poco partecipato, nonostante il lascito del precedente relatore Zamagni, proposto da un prof di estrazione marxista che parlava con toni e contenuti da corso di formazione di base per giovani rappresentanti sindacali di sinistra (con riproposizione della centralità del conflitto come modalità di confronto contro il padronato tema attualissimo nel mondo economico ormai globale!) sono rimasto davvero basito nel vedere l'ex-direttore della associazione industriali salire sul palco per provare ad aizzare la folla contro la suo dire tentata aggressione alla aggressione delle montagne escavato, operata anni fa dalla Marson, assessora regionale poi stoppata a quel livello.
Il prode Daverio poi, sfruttando il pienone in attesa della Paoletta (Paola Cortellesi, ndr), fermata dalle ferrovie dello Stato, ha ripreso il tema, discutendo senza possibile contraddittorio e sciroppando questo tema al folto pubblico. Quindi: la Fondazione Marmo con il suo scrittore ora presentatore, d'accordo con la Fondazione di quella che fu la banca della città, organizza una serata, nel Festival, dove fa dire ad uno showman, ovviamente regolarmente gettonato, le tesi degli industriali, in verità assai criticabili per quanto accade al monte, in un contesto serale culturale, ricreativo, forse mondano, dentro ad un contenitore che deve essere rigorosamente oggettivo, senza contraddittorio alcuno, come principi illuminati, per rabbonire il popolo. Saremo anche o ancora la patria dell'anarchia, ma non sono d'accordo.
Martedì 11 settembre 2018 alle 14:26:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News