Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 21.35 del 18 Settembre 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Carrozzabile, la soddisfazione degli organizzatori: «Obiettivo raggiunto»

contro le barriere architettoniche
Carrozzabile, la soddisfazione degli organizzatori: «Obiettivo raggiunto»
Carrara - Riceviamo e pubblichiamo dagli organizzatori della "Carrozzabile 2019", Lara Benfatto, Nicola Codega e Sirio Genovesi, dell'associazione "Chiama Carrara".

Siamo molto soddisfatti per la riuscita della Carrozzabile, non solo per l’altissima partecipazione numerica ma soprattutto per la grande partecipazione attiva: abbiamo visto centinaia di persone partecipare attivamente alla ricerca delle barriere architettoniche, desiderose di provare davvero a superare uno scalino o a salire un marciapiede con la carrozzina.
Quest’anno sono state molte le novità rispetto alle edizioni precedenti, a cominciare dal percorso, che si è sviluppato in pieno centro a Marina di Carrara e ciò è servito ad evidenziare ancora di più quanto, anche nei luoghi che abitualmente frequentiamo, vi siano tantissimi ostacoli spesso invisibili per alcuni ma che rendono complicatissima, se non impossibile, la vita di altri.
Siamo molto orgogliosi della presenza delle scuole, altra grande novità di questa edizione, e per questo ringraziamo fortemente insegnanti e dirigenti scolastici degli istituti partecipanti, nonché il Provveditorato, per avere permesso che la Carrozzabile diventasse progetto scolastico.
Vedere così tanti bambini e ragazzi fortemente coinvolti nell’iniziativa, osservarli muoversi in carrozzina e indicare loro stessi le barriere, sentirli intervenire a conclusione della manifestazione per trasmetterci le loro sensazioni, ha rappresentato la certezza di aver raggiunto l’obiettivo principale della Carrozzabile: diffondere la cultura dell’accessibilità nelle nuove generazioni, perché presto diventi talmente scontata da non doverne più parlare.
Ringraziamo le istituzioni intervenute, certi che la loro presenza non sia stata di semplice testimonianza ma rivelatrice di una reale volontà di attivarsi ogni giorno per rendere l’accessibilità davvero effettiva, perché in questa battaglia è necessario che ognuno svolga al meglio il ruolo che ricopre, senza alibi e tentennamenti.
Ricordiamo che la normativa di riferimento prevede che i comuni debbano destinare il dieci per cento dei proventi annuali derivanti dai permessi di costruire e dalle Scia, delle sanzioni in materia urbanistica ed edilizia e delle sanzioni per la violazione delle norme sul diritto di libero accesso agli spazi pubblici riservati ai disabili alla realizzazione dei programmi di abbattimento delle barriere architettoniche, programmi per i quali auspichiamo il coinvolgimento anche delle associazioni locali interessate.
L’impegno non deve certo esaurirsi con questa giornata: l’accessibilità è un diritto per cui lottare ogni giorno, anche e soprattutto nei piccoli gesti e nella sensibilizzazione delle persone.
Ringraziamo i nostri testimonial, Andrea Mucci e Marcello Lippi, che hanno voluto unirsi a noi in questa battaglia di civiltà, in cui non chiediamo privilegi e favori ma semplici diritti, perché una città accessibile sarà una città migliore e più vivibile per tutti.
Martedì 14 maggio 2019 alle 18:28:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News