Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 12.51 del 20 Febbraio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Al monoblocco un macchinario per "salvare" i capelli dei pazienti oncologici

È il primo in Toscana, acquistato dal Volto della speranza e Fondazione marmo

Al monoblocco un macchinario per `salvare` i capelli dei pazienti oncologici
Carrara - Una macchina per evitare la perdita dei capelli alle pazienti oncologiche: la prima in Toscana è stata inaugurata oggi nel reparto oncologia del Monoblocco. Il dispositivo è composto da due cuffie refrigeranti che impediscono o riducono la caduta dei capelli nei soggetti sottoposti alla chemio. Si tratta dell’effetto collaterale più temuto, quello che ha forse il risvolto psicologico più pesante per paziente. L’associazione “Il volto della speranza” ha portato avanti il progetto di acquisto a partire da gennaio, cominciando a organizzare iniziative per raccogliere fondi: cene, sia nella zona di costa che in Lunigiana, la vendita delle azalee, una sfilata di moda, una corsa solidale. Tanti cittadini hanno sostenuto l’associazione in forma privata con donazioni. La cifra raccolta è stata ragguardevole, ma la Fondazione Marmo ha dato il suo fondamentale contributo contribuendo al 50% alle spese. Così è stato acquistato un macchinario cuffie refrigeranti per carrara e uno con una cuffia refrigerante per Pontremoli.

?Alla cerimonia erano presenti la dottoressa Maria Teresa De Lauretis, direttore generale dell’asp Toscana Nord-Ovest, il dottor Giacomo Allegrini, dell'Unità di Oncologia e dell'Unità di Oncologia Medica dell’Asl Toscana Nord-Ovest, il dottor Andrea Balestri della fondazione Marmo; Bernardo Franchi e la presidente Roberta Crudeli per il Volto della Speranza, il primario di Oncologia al monoblocco Andrea Mambrini e Anna Reale, direttrice infermieristica dei presidi ospedalieri di Massa-Carrara e Versilia. ??“Il volto della speranza da ormai 38 anni è vicino ad oncologia e pazienti oncologici – ha commentato Crudeli – ha sostenuto l’acquisto di macchinari e arredi e promosso borse di studio per giovani di medici.” Il prossimo obiettivo dell’associazione sarà la borsa di studio per una fisioterapista che si occuperà della riabilitazione delle donne operate per tumore alla mammella.

In conclusione della cerimonia tutto il gruppo di oncologia del monoblocco, medici e infermieri, ha dedicato la canzone “strada facendo” alla dottoressa De Lauretis, commemorando così il percorso fatto insieme. Le ha donato un oggetto in marmo fornito da Luciano Massari e dalla cava Michelangelo di Barattini.
Giovedì 11 ottobre 2018 alle 19:21:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News