Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

A Carrara il rischio sismico ora si può prevenire

Arrivano lo studio di microzonazione sismica e l'analisi delle condizioni limite. Ecco di che si tratta

A Carrara il rischio sismico ora si può prevenire
Carrara - Un passo avanti per la prevenzione del rischio sismico a Carrara. Per la prima volta il Comune si è dotato di uno strumento indispensabile per individuare la pericolosità sismica e per avere informazioni utili per il governo del territorio e per la progettazione. Lo studio di Microzonazione sismica di primo livello e l'Analisi della condizioni limite per l'emergenza sono stati elaborati da un team di geologi incaricati dell'amministrazione comunale che ha usufruito del finanziamento statale per la prevenzione del rischio sismico. La Regione Toscana ha concesso un contributo economico pari al 75% ai Comuni che procedono alla elaborazione, oppure all’aggiornamento dei propri strumenti urbanistici.

La normativa regionale in materia prevede, come supporto alla pianificazione, la redazione obbligatoria di uno studio di Microzonazione sismica finalizzato all’individuazione della pericolosità sismica del territorio dovuta a particolari condizioni fisiche dei terreni del substrato litologico che possono determinare effetti di amplificazione delle onde sismiche che si ripercuotono negativamente sulle infrastrutture e gli edifici posti in superficie.
In accordo con il settore sismica della Regione Toscana e secondo le indicazioni dall'Amministrazione comunale, lo studio di Microzonazione sismica è stato sviluppato per i centri urbani di Carrara, Marina, Fossone Basso, Fontia, Bergiola, Colonnata, Miseglia, Torano, Gragnana, Castelpoggio, Bedizzano.

Al termine dello studio è stato possibile realizzare la Carta delle microzone omogenee in prospettiva sismica che individua le microzone dove è prevedibile il verificarsi di diverse tipologie di effetti prodotti dall’azione sismica da tenere in debita considerazione sia per gli interventi di nuova costruzione che per quelli di ristrutturazione e messa a norma degli edifici esistenti.

A questo studio è stata affiancata l'analisi per le Condizioni limite di emergenza per gli insediamenti urbani: in questo caso vengono valutate le condizioni per cui, a seguito di un evento sismico, l’insediamento nel suo complesso subisce danni fisici e funzionali tali da condurre all’interruzione di quasi tutte le funzioni presenti, compresa la residenza. Questa analisi riguarda l’attività di verifica dei sistemi di gestione dell’emergenza previsti nel Piano di Protezione Civile. Gli edifici strategici, le aree di emergenza, le edificazioni complesse, le unità strutturali e tutte le infrastrutture viarie di accesso e di collegamento presenti sul territorio comunale sono stati censiti e schedati secondo una metodologia standardizzata in modo da conoscerne il possibile grado di interferenza per danneggiamento o crollo dovuta a un evento sismico.

Gli studi sono consultabili sul Sito del Comune all’indirizzo www.comune.carrara.ms.gov.it


Martedì 8 maggio 2018 alle 14:30:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News