Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

A Bergiola 61 vittime: trucidati uomini, donne e bambini. Il 74° anniversario

La comunità promuove ed organizza una giornata di testimonianza e di profonda riflessione per ricordare i caduti tra cui il maggiore Vincenzo Giudice

LA COMMEMORAZIONE
A Bergiola 61 vittime: trucidati uomini, donne e bambini. Il 74° anniversario
Carrara - La commemorazione del 74° anniversario della strage di Bergiola Foscalina. L’Amministrazione comunale ricorda l’anniversario della strage con una cerimonia che si terrà domenica 16 settembre, con inizio alle ore 10.00. Dopo la deposizione di corone al Sacrario presso il cimitero del paese, si snoderà il corteo verso la Chiesa di San Rocco dove verrà celebrata la Santa Messa da parte del Cappellano Militare della Guardia di Finanza e del Parroco di Bergiola Foscalina.
Al termine della celebrazione religiosa, i saluti del Sindaco di Carrara Francesco De Pasquale e delle Autorità presenti; quindi gli interventi del Generale D. Michele Carbone Comandante Regionale Toscana della Guardia di Finanza e del Segretario comunale ANPI di Carrara Nando Sanguinetti. L’orazione ufficiale sarà affidata al Presidente dell’Istituto Storico della Resistenza Apuana Paolo Bissoli.

La cerimonia, che si svolge con il patrocinio della Provincia di Massa-Carrara, si concluderà con la lettura della motivazione della Medaglia d’Oro al Valor Militare concessa alla memoria del Maresciallo Maggiore Vincenzo Giudice. Il 16 settembre 1944 reparti delle SS e delle Brigate Nere radunarono gli abitanti di Bergiola Foscalina: uomini, donne e bambini caddero sotto le raffiche di mitragliatore, mentre le abitazioni furono devastate dal lancio di bombe. Le vittime accertate furono 61: tra questi cadde, con la moglie e i due figli, il Maresciallo Maggiore della Guardia di Finanza Vincenzo Giudice, ucciso nell’eroico tentativo di salvare gli abitanti del paese dal massacro.

Nel pomeriggio di domenica 16 settembre, a partire dalle ore 16.00, il “Gruppo Sportivo e Culturale Bergiola” ha organizzato nel borgo una mostra fotografica di commemorazione e un concerto serale presso la Chiesa di San Rocco.

L'INSTALLAZIONE
“1944-2018 Bergiola… il giorno dopo”. Questo è il titolo dell’istallazione, performance di manualità parole e musica che si terrà domenica 16 settembre 2018 tra le ore 16 e le 20.

Con il Patrocinio del Comune di Carrara la vicinanza organizzativa del Liceo Artistico Corso Serale e del Cpia 1 di Massa Carrara 30 artisti tra musicisti storici poeti e artisti daranno vita ad una manifestazione di contaminazione culturale nelle stradine degli angoli e anfratti del piccolo paese montano: Pippo Altomare, Giovanna Ambrogi, Miguel Ausili, Letizia e Michele Bertilorenzi, Giorgio Bolgioni, Frank Breidenbruch, Abramo Cantiello, Chiara D’Atria, Andrea Fagioli, Kocis, Fabrizio Lorenzani, Verena Mayer Tash, Mariella Menichini, Claudio Palandrani, Pier Giovanni Panfietti, Sara Pierotti, Cristina Rampazzo, Marco Ravenna, Cinzia Rossi, Piero Scandura, Akio Takemoto, Maurizio Tedeschi (gli artisti che espongono pitture sculture video e fotografie) –

Racconteranno la storia con le testimonianze e ricordi dell’eccidio gli storici e poeti: Daniele Canali, Simone Concari, Pier Luigi Danesi, Franco Dell’Amico, Simonetta Rispoli.

All'imbrunire l’ultimo messaggio sarà lasciato nei silenzi della sera alla musica nei suoni raccontati dal fagotto, dalle fisarmoniche, e sassofono con Valentina Benelli, Davide Berti, Lorenzo Giusti, Giovanni Giovannoni, Endrio e Thomas Luti e Cristina Trimarco.

L’Iniziativa è stata inserita nell’intenso programma di commemorazione dell’ecidio che avrà inizio Domenica mattina 16 settembre con la tradizionale cerimonia di memoria, il deposito delle corone e la consistente partecipazione di autorità politiche, istituzionali e partigiane dell’intera provincia.

"ll 16 settembre 1944 alle ore 14, appena fuori di Carrara, in località La Foce, presso il valico de La Foce, un soldato tedesco viene ucciso da una fucilata che si ritiene sia partita dal paese sovrastante di Bergiola Foscalina. Nella zona sono operanti soldati tedeschi della 16. SS-Panzergrenadier-Division "Reichsführer Ss", comandata dal maggiore Walter Reder. Alle ore 16 dello stesso giorno ha inizio la rappresaglia dei tedeschi che su autoblindo entrano nel paese di Bergiola dove trovano solo donne, bambini e anziani. Gli uomini, alcuni già da giorni, hanno lasciato il paese per rifugiarsi nella zona circostante a seguito delle notizie ricevute sull'operato dei tedeschi, altri sono fuggiti vedendo salire i soldati verso il paese. Il maresciallo della Guardia di FinanzaVincenzo Giudice viene a sapere quello che sta per accadere e si offre, per salvare loro la vita, di sostituire gli ostaggi civili, fra i quali vi erano anche la moglie e la figlia. L'ufficiale nazista rifiuta il cambio sostenendo che le leggi di guerra impediscono di accettare una tale proposta proveniente da un militare. Vincenzo Giudice si spoglia della casacca della divisa e insiste nel chiedere lo scambio presentandosi come ostaggio civile: viene allora ucciso senza che questo fermi l'imminente massacro dove le vittime subirono anche il vilipendio dei cadaveri. La riesumazione dei cadaveri alla fine della guerra. I tedeschi coadiuvati dai repubblichini rastrellano gli abitanti del paese chiudendone una trentina di questi nella scuola elementare alla quale danno fuoco con i lanciafiamme alimentando l'incendio con latte di benzina e catrame. La stessa sorte viene riservata ad altri paesani che feriti e rinchiusi nella loro case vengono bruciati vivi. Le notizie di quello che sta accadendo a Bergiola arrivano ai partigiani della zona che si dirigono a Bergiola per difendere la popolazione ma arrivano quando ormai è tutto finito e i nazifascisti hanno lasciato il paese da meno di un'ora. Non rimarrà loro altro compito che spegnere gli incendi, soccorrere i sopravvissuti e contare i morti".
Sabato 15 settembre 2018 alle 19:35:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News