LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Carrarese Calcio Femminile, Valentina Buttini traccia il bilancio

Ex calciatrice di Serie A e da sempre nel mondo del calcio come direttrice sportiva, osservatore e allenatore. Valentina è molto soddisfatta di questa prima parte di stagione

Intervista
Carrarese Calcio Femminile, Valentina Buttini traccia il bilancio
Femminile - Nella Serie C femminile sta facendo parlare di sè la Carrarese Calcio Femminile, seconda in classifica dietro solo al super Pontedera, allenato da Renzo Ulivieri. Alla guida delle Azzurre Valentina Buttini, ex calciatrice di Serie A e da sempre nel mondo del calcio come direttrice sportiva, osservatore e allenatore. Così racconta la sua esperienza al timone delle azzurre.

Dopo 10 giornate siete al giro di boa, tracciaci un bilancio...

"Il bilancio della prima parte della stagione è ampiamente sopra ogni più rosea aspettativa. Questo secondo posto è veramente "tanta roba" e vi spiego il perché. Sono stata contattata i primi di settembre e ho iniziato solo dopo pochi giorni, quindi già in ritardo per rispettare i tempi di una adeguata preparazione. Su una rosa iniziale di circa 30  ragazze ne conoscevo solo tre di calciatrici (Angelini, Tonelli e Stelli, ndr) con cui avevo giocato in passato e che devo ringraziare perché mi hanno aiutato tantissimo nel mio inserimento come nuovo mister (la precedente allenatrice c'era stata per ben 5 stagioni consecutive, ndr). Non conoscevo assolutamente il loro campionato ne' le giocatrici avversarie, inoltre per me era la prima volta che allenavo una prima squadra Femminile avendo da sempre collaborato coi settori giovanili e posso confermarvi che è tutto diverso. Le energie che spendo a livello mentale per rapportarmi con loro sono infinitamente più grandi ma poi le soddisfazioni sono tante se le ragazze ti seguono. Se non avessi avuto un gruppo così disponibile non saremo arrivate in questa posizione di classifica e quindi il merito va in primis alle mie giocatrici. Un grande grazie va anche alla società Don Bosco Fossone. Noi siamo Carrarese Femminile e ne siamo tutte orgogliose ma l'affiliazione nasce con il Don Bosco Fossone che ci segue in tutto e sempre con grande professionalità. Quella intrapresa è la strada giusta, avanti così! Oggi si riparte con il girone di ritorno a Lucca contro la Libertas Femminile. Intanto Ci facciamo un grosso in bocca al lupo!"

Quale risultato fatichi ancora a digerire, dove pensi di aver perso punti che erano alla portata?

"La partita con le Giovani Granata Monsummano Terme. Non eravamo concentrate e gli errori sono stati tanti troppi, molti evitabili. Compagine arcigna e ben messa in campo, sono seconde a pari merito con noi e al ritorno le avremo in casa. Non possiamo sbagliare."

Dicci qualcosa sul Pontedera di Ulivieri che quest' anno è stato costruito per vincere e per ora sta rispettando attese con un filotto di 10 su 10, più 6 su di voi...

"Il Pontedera ha una squadra costruita per vincere il campionato con tante ragazze esperte, molte provengono dalla serie A e dalla serie B. Quindi con un valore aggiunto come mister Renzo Ulivieri (presidente Aiac, ndr) giustamente non possono che essere prime a punteggio pieno. Anche loro però verranno a giocare a Carrara e noi venderemo cara la pelle."

Ora c’è il mercato? Come funziona nel vostro campionato? Ti aspetto qualche arrivo?

"Noi siamo dilettanti, quindi il mercato è stato fatto a dicembre. Siamo riusciti a riportare nella "sua terra" la centrocampista centrale classe '94 Elisa Diamanti. È un'ottima giocatrice, sempre decisa e determinata, un'agonista nata, quantità ma anche visione di gioco".

Passando alla Serie A, lo scorso anno la Fiorentina ha dominato la scena, quest'anno la Juve ha preso posto del Cuneo. Possono queste squadre fungere da volano per il movimento?

"Sicuramente l'obbligo dettato dalla FIGC non può che aver giovato a tutto il movimento. Questo l'ho sempre pensato, si dai tempi di Sarzana. E' l'unica strada per arrivare almeno per la serie A al professionismo. Non bisogna però affrettare i tempi. Non si può e non si deve drogare il mercato: l'arrivo delle straniere ogni anno cresce nella nostra serie A e questo sta alzando il livello. Juventus ma anche Empoli e Chievo hanno seguito l'esempio della Fiorentina.

Escluse le tue ragazze, che vanno spesso in rappresentativa, quel è la giocatrice che sarà solo di passaggio in categoria?

"La Buratti Elisa, centrocampista centrale che affronterò proprio oggi insieme alla punta Martinelli sempre della Libertas lucchese femminile, ma anche la Menchetti, punta della Pistoiese ferma ai box per un brutto infortunio".

La Nazionale sta inseguendo il sogno mondiale. Possono farcela le nostre azzurre guidate da coach Bertolini?

"Confido molto nel Ct Milena Bertolini che conosco molto bene da tanti anni. Ho avuto anche il piacere e l'onore di averla come compagna di squadra al Modena. Mi ha fatto più volte da docente ed è un valore aggiunto per tutto lo staff e le giocatrici della nostra Nazionale. E' la persona giusta al posto giusto. Ha un CV sia da giocatrice che da allenatrice che può già dire tutto per quanto ha vinto ma sempre lavorando sodo da gran professionista. Segue da vicino tutte le atlete della nazionale durante il campionato e ha un occhio vigile sulle nuove possibili atlete da convocare in Nazionale maggiore. Nel suo staff ha poi inserito anche Attilio Sorbi, ex giocatore di serie A ma sopratutto uno dei migliori tecnici federali in circolazione (posso parlare di lui con cognizione di causa avendolo avuto come docente a Coverciano al corso sia da allenatore che da Direttore Sportivo che da Osservatore). Si, è dura ma la strada intrapresa dalla nostra nazionale è quella giusta (siamo prime nel girone di qualificazione a punteggio pieno, ndr). Dopo vent'anni possiamo sperare in un'Italia Femminile al Mondiale di Francia nel 2019. Ora tutti abbiamo una nuova Italia del calcio per cui tifare. Io ci credo! Forza Milena! Forza ragazze!"

Un ultimo appello per i vostri tifosi?
 
"Vi aspettiamo allo stadio per seguire le nostre ragazze. Anche qualche giorno fa erano in 7 convocate nella rappresentativa Toscana. Vi aspettiamo dunque per tifare Carrarese Calcio Femminile".

Domenica 14 gennaio 2018 alle 13:30:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara






















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News