Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Camaiore, Moriani: “Il calcio è passione e divertimento”

“Quando c'è una squadra con un passato glorioso, le altre partono un passettino dietro. Se l'anno scorso ha vinto il Grosseto penso che quest'anno possa vincere la Massese”

Camaiore, Moriani: “Il calcio è passione e divertimento”
Eccellenza - Ai microfoni di Calcio Massa Carrara il coach del Camaiore Raffaele Moriani, ex numero dieci di assoluta qualità che da qualche anno ha iniziato la carriera da allenatore (Portuale e Pietrasanta) e la passata stagione è subentrato a gennaio a mister Pieri, raggiungendo la salvezza con grande merito.

Mister siamo vicini alla stagione 2019/2020 di Eccellenza. Come è andato il mercato estivo del Camaiore? ”Abbiamo iniziato da una settimana, sono contento di come sta andando, abbiamo ricercato i profili che ci servivano”. Oltre a te chi c'è di Massa? ”I massesi in rosa sono Barsottini, D'Antongiovanni, Contipelli, Bennati e Pegollo”.

Cosa vi manca per essere al completo? Qualcosina se capita può essere che ritoccheremo, sennò partiremo così e vedremo in corsa”.

Servirebbe un Moriani calciatore in questo Camaiore? "Non ho ricordanze di quel giocatore, è passato. Da giocatore ho fatto quello che ho fatto, punto. Al Camaiore gli serve sicuramente trovare una situazione di gruppo, non un singolo giocatore, a meno che questo non sia un extraterrestre, come Maradona, Ronaldo ecc... In Eccellenza si vince col gruppo, con un obiettivo bene in testa”.

Prossime amichevoli? "Martedì 13 agosto giocheremo col Seravezza e in programma ne abbiamo altre due, il 21 e il 24 contro Romagnano e Capezzano”.

Dicono che siete tra le squadre più attrezzate. Ti senti di confermarlo? "No, non credo. Il nostro obiettivo è fare un campionato diverso dalla passata stagione, senza soffrire. Sappiamo che è un campionato molto equilibrato e che ci sono squadre valide. Quando c'è una squadra o due con un passato glorioso, le altre partono un passettino dietro. Se l'anno scorso è stato il Grosseto penso che quest'anno sarà la Massese”.

Quindi vedi la Massese come favorita? ”Non è che la vedo, faccio calcio da 30 anni e ho sempre visto che quando in Eccellenza ci sono state squadre con un passato importante, vincevano quelle. E quindi, basandomi sulla mia esperienza, credo che vinca la squadra della mia città. Mi sembra che la Massese stia costruendo una squadra per voler vincere il campionato e quindi i pronostici del caso la danno per forza di cose come favorita”.

Per te ci saranno tanti derby, considerando le tre squadre della provincia di Massa, primo tra tutti ovviamente quello contro la Massese. Come li vivrai? “Nella mia carriera (che a me piace chiamarla anzi divertimento), c'è stato solo il livello dilettantistico, quindi per forza di cose ho fatto tanti derby, partite importanti, sentite, e anche da allenatore sarà così. Ma io la vivo come l'ho sempre vissuta da calciatore: per me il calcio è passione e divertimento, se ci saranno risultati meglio, ma le prime cose che non devono mancare sono queste. Fino a che la vivrò così rimarrò in questo ambiente, tutto il resto non è mia competenza e visione di calcio. Giocare contro la Massese, così come gli altri derby, sarà sicuramente una cosa particolare ma per me valgono gli stessi due principi di sempre, passione e divertimento con rispetto e stima per l'avversario. Se queste sono le carte per arrivare in alto bene, sennò ci sono anche altre cose da fare”.
Lunedì 12 agosto 2019 alle 15:40:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Questo post è a cura della A.S.D. Sportivamente


Notizie Massa Carrara







Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News