Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 22.35 del 26 Maggio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Il Città di Massa torna a vincere contro Fenice Veneziamestre

Finisce 3-1 per i bianconeri una sfida equilibrata nonostante il divario di punti in classifica. In rete Perciavalle, Borges e Ziberi

Serie A2
Il Città di Massa torna a vincere contro Fenice Veneziamestre
Calcio a 5 - Città di Massa-Fenice Veneziamestre 3-1 (p.t. 2-0)
Città di Massa: Dodaro, Quintin, Ziberi, Borges, Lari, Manfredi, Bertoldi, Carrozzo, Berti, Perciavalle, Garrote, Nobili. Allenatore sig. Riccardo Garzelli

Fenice Veneziamestre: Molin, Meo, Ortolan, Botosso, Nalesso, Azzalin, Bertuletti, Manoli, Marton, Pace, Cavaglià, Vento. Allenatore sig. Luigi Pagana

Marcatori: 6'22'' p.t. Perciavalle (M), 13'58'' Borges (M), 3' s.t. Ziberi (M), 9'15'' Azzalin (F)

Ammoniti: Bertuletti (F), Garrote (M), Ortolan (F), Manfredi (M)

Arbitri: sig. Paolo Gandolfi sez. di Parma, sig. Fabiano Maragno sez. di Bologna Crono: sig. Antonio Diana sez. di Lucca

Massa-Torna a vincere Il Città di Massa e lo fa davanti al pubblico del PalaOliveti al termine di una sfida più complicata di quanto lasciasse trasparire la carta. Gli avversari odierni, Fenice Veneziamestre, arrivavano agguerriti e con il coltello tra i denti per cercare di sollevare le sorti di un campionato che li vede pericolosamente coinvolti nelle zone di bassa classifica, con il peggior attacco del girone A di Serie A2.
Si presentava dunque davanti ai massesi il rischio di sottovalutare troppo gli avversari. Rischio scongiurato fin da subito con una prestazione attenta e in totale controllo dell'andamento della gara, anche nei momenti di maggiore spinta degli ospiti che di certo non hanno sfigurato nonostante un pesante divario in termine di punti e probabilmente anche di qualità tecnica.

Dopo il calcio d'inizio delle 15, le due squadre hanno dato vita ad una battaglia fatta di botta e risposta: subito il clamoroso palo di Ziberi, appena rientrato dalla settimana con la nazionale macedone, seguito dall'incrocio dei pali colpito dal capocannoniere degli ospiti Marton.
Un superbo Ziberi ha guidato i paladini di casa nel prendere piano piano il controllo del gioco fino al gol di Perciavalle. Il giocatore livornese si fa trovare pronto a rimorchio sull'appoggio di Garrote, servito magistralmente da Borges, e fa 1-0.
Gli ospiti hanno abbozzato una reazione con un bel tiro da fuori sempre di Marton parato da capitan Dodaro che, come sempre, ha risposto presente in tutte le occasioni in cui è stato chiamato in causa. Ma i bianconeri non hanno mai smesso di creare e dominare il gioco: prima Molin salva il risultato sulla conclusione di Quintin, poi Berti colpisce una clamorosa traversa, sempre su un tiro di Quintin, e finalmente dopo un altro legno colpito da Ziberi, arriva il gol del raddoppio firmato da un caparbio Borges che al volo trafigge Molin.
Nonostante i 5 falli commessi a 2 minuti dalla fine della prima frazione e i fantasmi della scorsa giornata, il Città di Massa ha retto bene fino all'intervallo dimostrando grande concentrazione.

Nel secondo tempo, come prevedibile, gli ospiti hanno provato il tutto per tutto entrando in campo con una marcia in più e sfiorando il gol in 3 occasioni nella stessa azione. Tutte sventate dal solito monumentale Luca Dodaro.
Il gol di Ziberi assistito dal "Toro di Zaragoza" Quintin sembrava aver chiuso il discorso e scoraggiato definitivamente i veneti, ma un po' di fortuna in occasione di un calcio d'angolo ha permesso agli ospiti di accorciare le distanze con Azzalin in tap-in.
Un errore in uscita di un Garrote un po' meno brillante del solito stava per condannare i bianconeri a 10 minuti di sofferenza, ma la conclusione di Botosso si stampa sul palo.
Dopodichè è ancora il Città di Massa a fare la partita e sfiorare più volte il gol del 4-1 nonostante il power play degli ospiti negli ultimi 5 minuti di partita.

Alla fine sono arrivati 3 punti meritati per gli uomini di Garzelli che riscattano così la brutta sconfitta di Merate arrivata sabato scorso dopo essere stati in vantaggio di 3 reti. Grazie alla vittoria di oggi il Città di Massa si porta a +17 punti dalla zona play-out ma soprattutto a due punti da quella play-off. La salvezza sembra ormai ad un passo, ma gli apuani dovranno stare attenti a non abbassare mai la guardia: il campionato è ancora lungo.

La prossima partita sarà una da bollino rosso. Sabato 15 il Città di Massa andrà in trasferta sul campo dell'L84, sconfitto clamorosamente oggi dalla penultima forza del campionato Leonardo. I piemontesi, che vantano Claudio Marchisio nell'organigramma societario, sono soli 2 punti avanti agli apuani ma con obiettivi opposti. Una partita da non perdere.

NICOLA BONGIORNI

Sabato 8 febbraio 2020 alle 18:00:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Questo post è a cura della A.S.D. Sportivamente


Notizie Massa Carrara






Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News