Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 22.35 del 26 Maggio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Città di Massa strepitoso, Milano battuta 4-2

Grande partita degli uomini di Garzelli che al PalaOliveti battono meritatamente la seconda in classifica grazie alle reti di Lari, Berti, Quintin e capitan Dodaro

Calcio a 5
Città di Massa strepitoso, Milano battuta 4-2
Calcio a 5 - Città di Massa-Milano C5 4-2 (p.t. 0-1)

Città di Massa: Dodaro; Quintin; Marcio; Garrote; Lari; Nobili; Berti; Ziberi; Cattani; Perciavalle; Bertoldi; De Angeli. Allenatore sig. Riccardo Garzelli
Milano C5: Volontieri; Peverini M.; Gargantini; Casagrande; Renoldi; Bonaccolta; Miramondi; Peverini L.; Minazzoli; Ferri; Simeone. Allenatore sig. Daniele Sau.

Marcatori: 4'58''p.t. Gargantini (M); 1'22''s.t. Lari (CM); 7'58''s.t. Berti (CM); 9'17''s.t. Quintin (CM); 12'41''s.t. Minazzoli (M); 19'50''s.t. Dodaro (CM).

Ammoniti: Cattani (CM); Marcio (CM); Bertoldi (CM); Peverini (M); Quintin (CM); Minazzoli (M); Casagrande (M); Dodaro (CM).

Massa-Alle 15.00 è andato in scena al PalaOliveti un big match tra i beniamini di casa del Città di Massa e la seconda in classifica: Milano C5. Una partita emozionante e tesa fino all'ultimo secondo tra due delle squadri più forti del girone A di Serie A2.
Gli opsiti arrivavano a questo match dopo il brutto pareggio interno contro Leonardo. Pagato a caro prezzo con il sorpasso di Carrè Chiuppano in vetta.
Il Città di Massa, invece, dopo la storica qualificazione alle final four di Coppa Italia ha subito il contraccolpo dei tanti impegni lasciando per strada qualche punto in campionato.

I primi 10 minuti della partita sono stati nettamente a favore della formazione meneghina che con una fase difensiva ben organizzata non permetteva ai bianconeri di costruire il proprio gioco. Con la difesa milanese a bloccare ogni tentativo di avanzata, il Città di Massa ha peccato più volte di sprecisione favorendo gli attacchi ospiti che dopo 5 minuti concretizzano con la rete di Gargantini. Il numero 5 biancorosso è il più veloce a concludere a rete dopo due miracoli di Dodaro sulla doppia conclusione ravvicinata di Marco Peverini.

La svolta della partita è arrivata intorno al 13' della prima frazione quando un Berti in gran forma ha messo piede in campo creando scompiglio nella difesa milanese. È proprio Berti a creare la migliore occasione da gol della squadra di casa: su un gran tiro da fuori di Quintin respinto dal portiere, il massese prova a ribattere in rete ma la sua conclusione viene parata ancora da Volonteri.

Il primo tempo si è concluso con il Città di Massa in netta crescita e padrone del gioco, ma comunque sotto nel punteggio. La ripresa è inizata, invece, nel segno di Marcio che prima è monumentale sulla linea di porta a salvare il risultato dopo il tiro a botta sicura di Casagrande, poi decisivo in occasione del pareggio massese impegnando da fuori area Volonteri che respinge sui piedi di Lari freddissimo nell'insaccare il pallone. Sull'1-1 il copione non è cambiato e il gol del meritato vantaggio non si è fatto attendere. Quintin serve Berti che mette la ciliegina su una prestazione ottima portando avanti i massesi.

Il grande gol di Quintin servito direttamente da calcio d'angolo da Garrote, ha costretto Milano a giocarsi il tutto per tutto con il power play a 10 minuti dalla sirena, sotto 3-1.
Il gol di Minazzoli, arrivato dopo una grande sponda del portiere in movimento e capitano Luca Peverini, sembrava aver riacceso le speranze lombarde. Senza però fare i conti con la voglia di vittoria degli apuani che spinti da un PalaOlieti infuocato reggono gli urti e a 10 secondi dalla fine chiudono la partita con il gol di capitan Dodaro che a porta vuota insacca dalla sua area, mandando in visibilio le circa 250 persone presenti nella struttura.

Una vittoria meritata e sudata per gli uomini di Garzelli, contro una formazione che all'andata fu capace di batterli per 8-4. Milano, nonostante uno strapotere fisico, non è riuscita a mettere sotto gli apuani, padroni del gioco in quasi tutte le fasi del match. I meriti vanno tutti al Città di Massa che ha saputo sfruttare l'atteggiamento troppo attendista degli ospiti per imporre il proprio ritmo.
L'ennesima prova di carattere di una squadra che non smette di stupire. Dimostrazione del grande valore dei giocatori e del grande lavoro effettuato dalla dirigenza che ricordiamo è alla prima esperienza in un campionato importante come la A2.

Il Città di Massa si gode questa bella ed importante vittoria che porta fiducia in un momento difficile, soprattutto dal punto di vista fisico, ma anche il sorpasso sul Futsal Villorba bloccato in casa dai Saints Pagnano. Adesso gli uomini di Garzelli avranno una settimana per recuperare prima della seconda trasferta in Sardegna della stagione. Sabato infatti si giocherà a Cagliari, contro Leonardo, una squadra sì quartultima in classifica, ma che già all'andata aveva dimostrato di valere più della posizione occupata. I sardi hanno battuto, oggi, Aosta C5 in uno scontro diretto che è valso proprio ol sorpasso ai danni dei valdostani. Insomma, una partita dalle mille insidie.

NICOLA BONGIORNI

Sabato 22 febbraio 2020 alle 18:04:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Questo post è a cura della A.S.D. Sportivamente


Notizie Massa Carrara






Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News